Dopo la notizia del rinvio dei concerti all’arena 02 di Londra, eccone un’altra a funestare il rientro di Jacko: deve essere operato per un cancro alla pelle.

Lo ha svelato “The Sun”, ma gli organizzatori dei live smentiscono che il rinvio sia da addebitare a problemi di salute, quanto invece alla volontà di realizzare uno show all’altezza delle aspettative. “Lo spettacolo sta crescendo di dimensioni ed obiettivi, serve più tempo per realizzare il palco, programmare i contenuti per gli elementi video, e soprattutto per la prova generale”, ha spiegato Randy Phillips, presidente dell’agenzia Aeg Live.

La rivista ha affermato che dopo accertamenti presso un dermatologo di Beverly Hills e una visita nell’ospedale Cedar Sinai di Los Angeles (all’avanguardia per la diagnosi dei tumori), i medici hanno diagnosticato a Michael Jackson una neoplasia nella parte superiore del corpo, con la presenza di cellule pre-tumorali sul viso.

Secondo il tabloid londinese la star dovrebbe subire “una dolorosa rasatura della pelle nel tentativo di estirparne delle abnormi escrescenze”. “Gli strati sul petto e il naso saranno rimossi. E dopo i test, i dottori decideranno se ha bisogno comunque di una terapia di radiazioni per bombardare le zone colpite”. Fu lo stesso tabloid britannico a dare la notizia, che fu prontamente smentita, della malattia della popstar, ed ora esce con questa nuova rivelazione. I medici avrebbero comunque Jackson sulla curabilità della malattia.

Sconcerto tra i fans per il posticipo di alcune date e della prima del tour del rientro del loro beniamino sul palco. La Prima è stata spostata dall’8 al 13 luglio, ed altre tre date previste nello stesso mese saranno invece spostate a marzo 2010, con disappunto di chi aveva già acquistato i biglietti. Gli organizzatori hanno comunicato che non sarà possibile chiedere il rimborso dei biglietti e che non sono slittamenti di altre date.

Una ulteriore macchia nera sugli ultimi anni di Michael Jackson, che in 12 anni ha realizzato solo un album di inediti nel 2001 (Invincible) ed è stato protagonista suo malgrado di un lungo processo a causa dell’accusa di abusi sessuali a danno di minori, fu poi scagionato nel 2005.

Michael Jackson