Video L’universo tranne noi Max Pezzali

Qui di seguito il video L’universo tranne noi Max Pezzali:


“L’universo tranne noi” è un singolo di Max Pezzali, uscito il 10 maggio come primo singolo di anticipazione dell’Album MAX 20, pubblicato il 4 giugno per la Atlantic/Warner Music e contenente cinque inediti oltre a quattordici duetti con altrettanti famosi cantanti della musica italiana, da Claudio Baglioni a Jovanotti, da Fiorello a Davide Van de Sfroos, da Eros Ramazzotti ad Antonello Venditti, che rivisiteranno i pezzi più famosi del passato di Pezzali anche al tempo degli 883.


 

Nel video di “L’universo tranne noi”, girato a Verona tra Piazza Bra e l’Arena proprio nel giorno della pubblicazione del singolo, e diretto da Gaetano Morbioli, il cantante milanese interpreta la sua nuova canzone in mezzo ad una folla di turisti incuriositi dall’evento, incluse forze dell’ordine ed il sindaco Tosi, coinvolti nelle riprese del backstage.

 

Tema di fondo del pezzo di Max Pezzali l’amore, da sempre argomento preferito delle canzoni di Pezzali: nella fattispecie si tratta di amori ormai finiti, ma destinati a rimanere indimenticabili nella memoria di chi li ha provati. Presenza ricorrente del pezzo, dal punto di vista musicale, è la presenza di un sottofondo di pianoforte, arricchito poi dal subentro di batteria e basso.

La copertina di MAX 20

La copertina di MAX 20

Testo L’universo tranne noi Max Pezzali

Qui di seguito il testo L’universo tranne noi Max Pezzali:


Ti ho incontrata ma tu non mi hai visto
Eri in macchina è stato un attimo
Ma il mio cuore si è come bloccato
O era fermo prima e ha ripreso a battere
Tante volte io l’ho immaginato
Rivedere te che effetto mi farà

però adesso che è capitato
non importa più se sia stata colpa tua o mia
eravamo quel che tutti sognano quell’amore che i cantanti cantano
tanto forte, potente, immenso che sembra esagerato e impossibile
con il petto che sembra esplodere
che non serve altro in più per vivere
che potrebbe scomparire l’Universo tranne noi
tranne noi

I ricordi che sembrano lame fanno male ma
forse li cerco io per rivivere per ricordare
ogni istante accanto a te
una vita accanto a te
e il cervello sa che è complicato
ciò che è rotto ormai non si riparerà
però il cuore, sai, me l’ha giurato
sa che un giorno tornerai
sììì
dice presto tornerai
e saremo quel che tutti sognano quell’amore che i cantanti cantano
tanto forte, potente, immenso che sembra esagerato e impossibile
con il petto che sembra esplodere
che non serve altro più per vivere che non c’è parola per descrivere
che non ti sceglie e che non si fa scegliere
e saremo quel che tutti cercano
quell’amore che i cantanti cantano
tanto forte, potente, immenso che sembra esagerato e irrealizzabile
e che il petto fa quasi esplodere
senza il quale non si può più vivere
che potrebbe scomparire l’Universo tranne noi
ooooh oooh
tranne noi

Approfondimenti