Olimpiadi Pechino 2008


Marcia 20 km maschili – Atletica leggera – Olimpiadi Pechino 2008

La marcia è una delle discipline più storiche dell’atletica leggera. Essa consiste in una progressione di passi che assicuri il continuo contatto tra terreno e piedi. La gamba che avanza deve essere tesa (non piegata all’altezza del ginocchio) dal momento del contatto col terreno sino a quello in cui ritorna in posizione verticale. I giudici di gara, qualora ravvisassero l’assenza di contatto continuo e visibile col terreno o lo sbloccaggio del ginocchio, ammoniranno l’atleta invitandolo a modificare il suo movimento. Alla terza ammonizione, l’atleta sarà  squalificato e dovrà  immediatamente lasciare la gara. Lungo il percorso sono previsti diversi punti di ristoro e di spugnaggio per permettere la refrigerazione dei corridori.

Grande tradizione azzurra nella marcia: nel 1980 MAURIZIO DAMILANO conquistò l’oro alle Olimpiadi di Mosca, bissato nel 2004 da IVANO BRUGNETTI che trionfò ad Atene davanti allo spagnolo Fernandez e all’australiano Deakes.

L’attuale campione del mondo della specialità  è l’atleta ecuadoregno Jefferson Pérez, vincitrice dell’oro ai Mondiali di Osaka, davanti allo spagnolo Fernandez e al tunisino Ghoula.

TEMPI DI QUALIFICAZIONE Marcia 20 km maschili

La IAAF, Associazione Internazionale delle Federazioni di Atletica Leggera, ha stabilito i requisiti minimi per la qualificazione individuale degli atleti.
Sono previste due tabelle di qualificazione, la A e la B. Ogni federazione può iscrivere fino ad un massimo di tre atleti per ogni prova se viene presa in considerazione la tabella di qualificazione “A”, oppure soltanto un atleta per prova se viene presa in considerazione la tabella di qualificazione “B”. L’aver conseguito il tempo minimo di qualificazione non sarà  però sufficiente per partecipare a Pechino 2008. Sarà  invece necessario dimostrare anche di essere in grado di affrontare l’appuntamento olimpico al meglio delle proprie possibilità  psico-fisiche.

Per la specialità  della marcia 20 km maschili, il tempo di qualificazione A è di 1:23:00, il tempo B è di 1:24:30.

Questo l’elenco di tutti i CAMPIONI OLIMPICI della specialità  marcia 20 km maschili

Anno Vincitore Nazione
1896 non disputata
1900 non disputata
1904 non disputata
1906 non disputata
1908 non disputata
1912 non disputata
1920 non disputata
1924 non disputata
1928 non disputata
1932 non disputata
1936 non disputata
1948 non disputata
1952 non disputata
1956 LEONID SPIRIN URS
1960 VOLODYMYR GOLUBNICHIY URS
1964 KEN MATTHEWS GBR
1968 VOLODYMYR GOLUBNICHIY URS
1972 PETER FRENKEL GDR
1976 DANIEL BAUTISTA MEX
1980 MAURIZIO DAMILANO ITA
1984 ERNESTO CANTO MEX
1988 JOZEF PRIBILINEC CZE
1992 DANIEL PLAZA ESP
1996 JEFFERSON PEREZ ECU
2000 ROBERT KORZENIOWSKI POL
2004 IVANO BRUGNETTI ITA


Questo l’elenco di tutti i RECORD della specialità  marcia 20 km maschile

RECORD DEL MONDO

Disciplina WR Atleta Nazione Luogo Data
Marcia20km 1:17.16 Vladimir Kanaykin RUS Saransk, RUS 29.09.2007


RECORD EUROPEO

Disciplina WR Atleta Nazione Luogo Data
Marcia20km 1:17.16 Vladimir Kanaykin RUS Saransk, RUS 29.09.2007


RECORD ITALIANO

Disciplina WR Atleta Luogo Data
Marcia20km 1:18.54 Maurizio Damilano La Coruna, ESP 06.06.1992


Il primato stagionale è di Vitali Talankou (BLR), che ha realizzato il tempo di 1:20:58.5 lo scorso 31 maggio a Brest.

Il primato italiano stagionale è 1:20:51 realizzato da Ivano Brugnetti a Sesto San Giovanni il 1° maggio scorso.

Gli atleti azzurri che parteciperanno a questa gara saranno IVANO BRUGNETTI, GIORGIO RUBINO e JEAN JACQUES NKOULOUKIDI.

Logo Pechino 2008


Approfondimenti