La città  di Locarno è situata in Svizzera, sulla sponda settentrionale del Lago Maggiore. Il territorio di Locarno si estende, all’interno di in una conca cinta da rilievi, dalla riva del Lago Maggiore al delta del fiume Maggia.

Locarno

Locarno


Locarno: cenni storici

Durante l’epoca romana (I-IV sec. d.C.) la città  fu importante in quanto centro di scambi commerciali tra le valli alpine e la Pianura Padana.

Dopo l’anno 1000, fu annessa dall’imperatore Enrico II alla diocesi di Como.

Il XIII sec. vide susseguirsi il dominio di Como, le guerre contro Milano e le lotte tra Guelfi e Ghibellini. Conquistata dai Milanesi nel 1342, venne stabilmente occupata nel 1512 dai confederati svizzeri, e nel 1803 entrò a far parte del Canton Ticino, di cui è stata capitale dal 1821 al 1881.

Particolarmente importanti nella storia del luogo sono i patti di Locarno, l’insieme degli accordi stipulati durante la Conferenza della Pace tenutasi nella città  nell’ottobre del 1925. I patti conclusi in quest’occasione segnarono una svolta storica in direzione di una collaborazione pacifica tra le potenze internazionali.

Locarno: itinerari e luoghi da vedere

Castello Visconteo

Castello Visconteo  - Locarno

Castello Visconteo – Locarno

Il castello si trova a sud-ovest della Città  Vecchia; nato come fortezza militare tra il XIII e il XVIII secolo, è cinto da mura merlate a coda di rondine. Al suo interno si trova il museo archeologico, con la sua collezione di vetri romani, le sale dedicate al periodo preistorico, quelle contenenti prodotto dell’artigianato apulo, e inoltre le sale dedicate alle porcellane del XVIII secolo e ai bassorilievi romanici. Il museo civico, situato anch’esso all”interno del Castello, ospita un’esposizione avente per tema il Patto di Locarno del 1925; conserva inoltre costumi risalenti al XVIII secolo.

Palazzo Casorella

Palazzo Casorella  - Locarno

Palazzo Casorella – Locarno

Il palazzo signorile, edificato tra il 1575 e il 1593, fa parte, insieme al Museo Civico e Archeologico, del complesso del Castello Visconteo. Da vedere la loggetta che si apre sulla corte interna e il salone d’onore, nel quale si puo’ ammirare una tela raffigurante Il Giudizio di Paride, dipinta da Orelli. Il palazzo è attualmente di proprietà  del comune.

Collegiata di Sant’Antonio Abate

Chiesa di Sant' Antonio Abate  - Locarno

Chiesa di Sant’ Antonio Abate – Locarno

E’ situata nell’omonima piazza e presenta una facciata neoclassica; notevoli la cappella di San Gregorio Prete e la cappella del Cristo, con un prezioso altare marmoreo recante decorazioni e un affresco che raffigura la Deposizione, opera di Orelli. Nella cappella di sinistra si trovano una statua della Madonna, risalente al periodo tardogotico, e sculture barocche dei santi Rocco e Sebastiano.

Chiesa di San Francesco

La chiesa, situata nella piazzetta San Francesco, risale al 1229, quando Antonio da Padova ricevette in donazione un terreno su cui costruire un monastero francescano. La chiesa presenta una facciata con iscrizioni e bassorilievi; all’interno troviamo un affresco raffigurante l’Annunciazione, dipinto sull’arco trionfale. A sud della chiesa troviamo l’ex-convento, oggi sede dell’alta scuola pedagogica, nel quale da vedere è la sala, un tempo refettorio dei frati, affrescata da Antonio Baldassarre Orelli.

Santuario della Madonna del Sasso

Santuario della Madonna del Sasso  - Locarno

Santuario della Madonna del Sasso – Locarno

La chiesa, che sorge a Orselina, 200 metri sopra la città , è il più famoso luogo di pellegrinaggio della Svizzera Italiana. Venne eretta in seguito all’apparizione della Vergine Maria al cospetto di un frate francescano nella notte di un 15 agosto; in questa data si festeggia la festa dell’Ascensione.

Chiesa della Santissima Trinità  dei Monti

Situata in Piazza della Trinità , venne edificata nella prima metà  del Seicento per volontà  della corporazione dei borghesi. All’interno è conservata una pala ornata da stucchi, opera di Antonio Baldassarre Orelli.

Casa del Negromante

Situata in Via Borghese, è l’edificio patrizio che fu residenza della nobile famiglia Magoria, forse già  nel XIII secolo, e luogo di ritrovo della nobiltà  locarnese nel ‘500. Fu inoltre sede della Corporazione dei Nobili. Nell’androne sono visibili lo stemma della comunità  (leone) e l’emblema confederato.

Locarno: folklore e tradizioni

Il Festival Internazionale del cinema di Locarno è un’importante evento che si svolge ad Agosto in Piazza Grande; ad esso partecipano per undici giorni migliaia di cinefili.

A Locarno, sede della Società  Svizzera delle Camelia, si svolge dal 1928 anche Locarno Camelie, la più importante esposizione europea dedicata al fiore la Festa delle Camelie.

Il 28 maggio prossimo Locarno sarà  tappa del Giro d’Italia 2008. Il percorso partirà  da Locarno da Muralto, proseguirà  attraverso la Città  Vecchia, fino a raggiungere la rotonda di Piazza Castello, per poi dirigersi sul Lungolago. Il traguardo sarà  raggiunto in Piazza Grande.

Locarno: tradizione enogastronomica

Tra le specialità  del luogo, ricordiamo il Piccione “alla locarnese” e il Capiler, bibita-infuso a base di capelvenere.

Immagini tratte da:
http://www.myswitzerland.com
www.wikipedia.it
www.vitruvio.ch

Approfondimenti