Isola dei famosi


La prima novità di questa sesta edizione dell’isola è il rosso dei capelli di Simona
Ventura che sinceramente sembra anche appena uscita dalle mani di un chirurgo plastico e comunque in splendida forma.

La spumeggiante Super-Simo come ormai viene spesso definita apre la trasmissione con la sua solita verve che le consente di tenere alta l’attenzione anche quando le situazioni rasentano il “sonnecchioso”.

Ospiti fissi come preannunciato Mara Venier e Luca Giurato che ringrazia di cuore (o “guore” come sembra dire lui) più volte per essere presente. Inviato sull’isola il campione di nuoto Filippo Magnini (l’altro campione dell’acqua Leonardo Tumiotto fa parte dei naufraghi) la prima puntata è ovviamente la vetrina per tutti i partecipanti anche se nel corso della serata dovranno già superare la prima prova.

 

I 10 famosi, presunti famosi o ex famosi sono ormai noti da tempo: Vladimir Luxuria, trasgender parlamentare che si presenta dicendo di essere “una persona che ha scelto di essere se stessa”….frase che dice tutto e niente perché non è necessario essere trasgender per fare scelte difficili, di responsabilità e subendo eventuali conseguenze. Sulla splendida modella argentina Belen Rodriguez penso ci sia poco da dire e molto da guardare, se anche la Ventura dice di riconoscerla a fatica poiché sui giornali di solito appare il suo “lato B”. Antonio Cabrini, l’indimenticabile azzurro nazionale, eroe dei mondiali 1982 che ci ha fatto prendere un colpo sbagliando il rigore che forse ha proprio dato il “la” all’italica vittoria (cosa ci faccia lì….). Massimo Ciavarro, 50 anni, capelli lunghi, sguardo magnetico, vive ancora sui fasti di “sapore di mare 2”. Flavia Vento, che non mi sembra così in forma come Simona Ventura, dice di se di avere fatto “molto altro” oltre alla valletta “sotto tavolo” di Teo Mammuccari, ma, chissà perché, tutti si ricordano solo questo. Giucas Casella racconta del primo episodio in cui ha ipnotizzato un essere vivente, ovvero una vipera, che l’aveva impaurito in aperta campagna. Giuseppe Lago, famoso (presunto) “uomo trono” della trasmissione uomini e donne, che non fa mistero (e meno male…) di avere partecipato a quella trasmissione solo per ottenere popolarità. Leonardo Tumiotto, campione di nuoto azzurro. Veridiana Melmann, la “piccola” del gruppo famosi, velina Brasiliana solo da un anno in Italia (e si sente), che afferma di voler imparare da Vladimir Luxuria tutte le robe sul consumismo e i suoi pensieri. Michi Gioia duchessa scrittrice 60 enne che non si presenta con molta simpatia.

 

Dopo la vista dall’elicottero dello splendido panorama honduregno, location dell’evento viene annunciata la prima prova, lancio dall’elicottero e raggiungimento della spiaggia per tutto il gruppo in 6 minuti per ottenere in premio oggetti necessari alla sopravvivenza, ami, corde, padelle…ecc. La prova viene superata sul “filo del rasoio” con Tumiotto ovviamente primo, Luxuria goffamente a riva senza aiuti al contrario di Giucas Casella che sembrava sul punto di schiantare alla prima occasione.

 

E’ il momento della presentazione degli 8 non famosi, che in teoria dovevano arrivare a bordo di un veliero nero che si è inabissato, si è quindi optato per una bella zatterona, ovviamente stile naufraghi veri e propri.

Chiara, 27enne, bellissima infermiera di rianimazione che potrebbe tranquillamente contendere a Belen Rodriguez il titolo di “miss isola”. Alessandro, imprenditore 37enne di Brugherio, detto il mitraglia per la sua dialettica. Sonia, 39enne mamma muratore. Alessandro, 21enne skipper napoletano. Carlo, 55enne bidello bolognese laureato in storia dell’arte. Yelena, la non italiana del gruppo dalle origini piuttosto complicate. Maria
Grazia, 21enne studentessa in psicologia con la paura di non sposarsi.

 

Per loro la “prima prova” è il televoto, in quanto un componente di questo gruppo sarà immediatamente eliminato e non raggiungerà nemmeno l’isola; il triste ritorno a casa toccherà proprio a Yelena.

 

Segue il raggiungimento dell’isola e la presentazione dei gruppi e le prime nomination, intervallate dalla prova del fuoco vinta per 6 secondi dalla squadra dei non famosi che si è così aggiudicata per questa settimana il fuoco per cucinare.

 

La prima puntata non poteva dire molto, a parte qualche simpatia o antipatia istintiva, ma per assurdo il “pesce fuor d’acqua” nella sua veste di inviato mi è sembrato proprio Filippo Magnini, fisico scultoreo ma poca confidenza con la telecamera e con i “tempi” della trasmissione, rimandato alle prossime puntate.

Approfondimenti