"Le donne": lo sguardo di Venditti sull’universo femminile in un nuovo album


E’ uscito lo scorso venerdì 13 febbraio un nuovo album del cantautore Antonello Venditti: si intitola “Le donne“, ad indicare il filo conduttore degli oltre 32 brani compresi nel doppio cd.

Antonello ha infatti deciso di includere in questa raccolta quei brani dedicati alle donne che ha incontrato nel suo cammino e alle emozioni suscitate in lui dal contatto con l’ universo femminile.

Tra essi, accanto a grandi successi come Lilly“, “Settembre“, “Dimmelo tu cos’è“, figurano versioni originali di brani che non sono stati quasi mai interpretati durante concerti: la prima canzone di Antonello, “Sora Rosa”, “Donna in bottiglia“, tratto dall’album “Buona Domenica“, Una stupida e lurida storia d’amore e “Piero e Cinzia, in cui il cantante parla di due ragazzi da lui conosciuti al ritorno dal concerto di Bob Marley a San Siro il nel 1980.
In ‘Settembre‘ e ‘Le cose dalla vita’, Venditti è accompagnato dalla grande orchestra Sinfonica di Sofia diretta dal maestro Renato Serio, a cui è stato affidato il riarrangiamento dei due pezzi.

I temi trattati nelle canzoni, dedicate sia a donne del passato, che Antonello ha veramente amato nella sua vita, sia ad altre frutto di invenzione, sono svariati, a volte allegri, a volte malinconici.

Lilly ad esempio “parla del dolore dell’eroina” ,mentre Giulia “allude all’omosessualità femminile“e “Sara” di “una donna non sposata che, in tempi di legge sull’aborto, vuole portare a termine la gravidanza“. Brani che hanno precorso i tempi, spiega Antonello a Il Messaggero, in cui è raccontata attraverso la sua vita “la condizione di assoluta solitudine della donna oggi

L’album, curato e prodotto da Alessandro Colombini è anche un modo per festeggiare i 40 anni di carriera del cantautore, che però ha dichiarato di non amare ” i premi, le celebrazioni, gli autoincensamenti“. Per questo, non vuole sentir parlare dei 60 anni che sta per compiere, l’8 marzo.

«Sono diventato maggiorenne l’anno scorso», ha dichiarato nel corso di un intervista rilasciata a Il Messaggero (http://www.ilmessaggero.it/).

Nel prossimo futuro del cantautore c’è sicuramente un album di inediti, a cui dice di voler arrivare con i suoi “tempi biblici

Intanto nei prossimi giorni sarà in rotazione radiofonica il singolo “Scatole vuote“.

E’ atteso invece per Natale
un libro, “L’importante che tu sia infelice“, che uscirà edito da Mondadori, e che sembra essere intimamente legato all’album “Le donne”: qui infatti Antonello svela l’origine dello sguardo sereno nei confronti delle donne, uno sguardo e un modo di porsi nei loro confronti che ha appreso dalla madre.

Il libro è, come spiega Antonello, un racconto autobiografico “duro e ironico “, un racconto incrociato in cui come sempre parla di donne, perché, afferma il cantautore,” Ne ho sempre scritto, non posso non parlarne anche stavolta. E continuerò a farlo».

La scrittura prende avvio da una delle donne più importanti della sua vita, la madre, morta nel luglio 2007; e il titolo del libro ha origine è proprio da una frase che la madre era solita ripetere al figlio e che lo ha segnato in modo indelebile: “Antonello per capire bene le donne l’importante è che tu sia infelice”.


“Le Donne” Tracklist

Disco 1
1.Dalla pelle al cuore
2.Alta marea
3.Ci vorrebbe un amico
4.Amici mai
5.21 modi per dirti ti amo
6.Piero e Cinzia
7.Settembre
8.Le tue mani su di me
9.Mitico amore
10.Ricordati di me
11.Con che cuore
12.Giulia
13.Dimmelo tu cos’è
14.Una stupida lurida storia d’amore
15.Regali di Natale
16.Buona domenica

Disco 2
1.Notte prima degli esami
2.Indimenticabile
3.Qui
4.Sotto il segno dei pesci
5.Il compleanno di Cristina
6.Sara
7.Ogni volta
8.Miraggi
9.Lula
10.Che tesoro che sei
11.Scatole vuote
12.Donna in bottiglia
13.Sora Rosa
14.Le ragazze di Monaco
15.Lilly
16.Piove su Roma
17.Le cose della vita

Video Scatole Vuote