Latte materno


Il latte materno alleato efficace nelle prevenzione dai tumori, una molecola ci difende da 40 tipi diversi. Dalla Scandinavia nuove speranze a sostegno della lotta contro  il cancro.

Molecola amica

Un composto chimico contenuto nel latte materno elimina le cellule di oltre 40 tipi di cancro. Lo ha scoperto una ricerca dell’Università di Goteborg pubblicata dalla rivista Plos One. I ricercatori hanno studiato le proprietà di una sostanza chiamata ‘Human Alpha-lactalbumin Made Lethal to Tumour cells o Hamlet’: “Questa sostanza è prodotta dall’unione dell’alfa-lattalbumina del latte con l’acido oleico che si trova nello stomaco dei bambini – ha spiegato l’autore dello studio, Roger Karlsson – quindi l’allattamento al seno è legato a una diminuzione del rischio di tumori nei neonati”.

La ricerca sul legame tumore/latte materno

Il gruppo di ricerca guidato da Karllson, insieme a Maja Puchades e Ingela Lanekoff ha testato la molecola su alcuni pazienti affetti da tumore alla vescica che dopo il trattamento con Hamlet sono riusciti ad espellere le cellule tumorali morte attraverso l’urina dopo ogni trattamento entro cinque giorni, alimentando le speranze che potrebbe trattarsi di una potenziale cura. Nei test effettuati in laboratorio, Hamlet si è mostrato efficace su 40 diversi tipi di tumore senza provocare alcun danno alle cellule normali, lasciandole integre e sane e, cosa non di poco conto, questa terapia non avrebbe effetti collaterali come quelli provocati dalla chemioterapia. “Il problema ora consiste nel far arrivare la molecola direttamente nel sito dove è presente il tumore – ha spiegato l’esperto – stiamo progettando una serie di altri esperimenti sull’uomo, che dovrebbero iniziare al più’ presto”.

L’importanza del latte materno per il neonato

Il latte materno non finisce più di stupirci: oltre a essere una fonte alimentare gratuita e sempre pronta è anche il miglior alimento per il neonato. Il suo raggio d’azione non si limita al solo nutrimento del bambino, ma favorisce il sano sviluppo dell’organismo e ha un effetto benefico anche sulla mamma che allatta. Alcuni studi scientifici condotti in passato hanno dimostrato che l’allattamento, entro la prima ora dopo il parto, contribuisce addirittura a diminuire la mortalità neonatale. Ed ora, una ricerca svedese ci fa sapere che il latte materno è anche in grado di uccidere le cellule tumorali..

E dire che questa scoperta si è avuta accidentalmente, i ricercatori stavano infatti studiando semplicemente le proprietà antibatteriche del latte materno. Karlsson ha detto che “anche se la sostanza è stata scoperta nel latte materno diversi anni fa, è solo ora che è stato possibile testarlo sugli esseri umani combinandola con l’acido che si trova nello stomaco dei bambini”.

Quello che si augurano i ricercatori è che si possa presto mettere appunto un nuovo farmaco, magari una pillola o una semplice soluzione liquida in modo da poter essere metabolizzata dal corpo come cibo normale.

Approfondimenti