E’ stato forse l’evento musicale più atteso in Italia tra tutti i concerti dell’anno, quello di Lady Gaga, nella sua unica tappa italiana del The Born This Way Tour 2012/2013.

La popstar ieri a Milano al MediolanumForum di Assago non ha deluso le attese dei suoi fan registrando il sold out dei biglietti, che non costavano poco (tra gli 80 e i 100 euro). Ma per gli ammiratori di Lady Gaga (simpaticamente conosciuti come Little Monsters) dalle origini italiane questo ed altro! Ed erano ben in 12.000 ieri sera ad ammirare lo spettacolo.

E non c’era soltanto gente comune allo spettacolo di ieri sera, martedì 2 ottobre: tanti ospiti vip sono comparsi tra il pubblico, tra i quali Simona Ventura, Nicola Saviano, Gianna Nannini e persino la figlia di Michelle Hunziker e Eros Ramazzotti, Aurora. Tra gli stilisti, l’amica di Lady Gaga Donatella Versace (a cui è stato riservato un posto d’onore) e Giorgio Armani.

Video Concerto Lady Gaga a Milano

video
video
video

Foto Concerto Lady Gaga a Milano



Lo spettacolo è stato ricco di effetti speciali, tipici del Gaga style: a iniziare dalla scenografia costituita da un gigantesco castello. Lei, alle 21, è apparsa al suo pubblico in delirio simulando un parto di se stessa; è uscita infatti – vestita di bianco – da un enorme pallone a forma di donna incinta.

Ma non è stato l’unico effetto speciale della serata: per tutto lo spettacolo ci sono stati abbondanti riferimenti sessuali, ammiccamenti, elogi alla carne e al sangue, le tipiche provocazioni in perfetto stile Lady Gaga!

Lady Gaga ha cantato tutti i successi che l’hanno resa popolare, ma sempre con un’attenzione particolare verso il pubblico, a cui si è rivolta spesso. Non è mancato anche un pensiero verso la famiglia di origine italiana e il padre, Giuseppe Germanotta.

Lei ha cambiato 11 look nel corso della serata, ha ballato con i suoi bravissimi ballerini e, soprattutto, ha cantato dal vivo, scelta sempre molto coraggiosa da parte degli artisti che mettono in scena coreografie e balli scatenati come Lady Gaga.

Peccato per chi non ha potuto essere lì perchè lo spettacolo è stato davvero coinvolgente e forse i fans italiani, tanti e tanto devoti, meritavano qualche tappa del tour in più…

Approfondimenti