Christophe Nick

Christophe Nick


Jeu de la mort, il reality shock ideato dal giornalista Christophe Nick

Ha suscitato molto scalpore e polemiche “La zona estrema – Il gioco della morte”, il documentario andato in onda lo scorso 8 luglio su La7.
Il film, il cui titolo originale è “Jeu de la mort – La zone Extreme”, è stato ideato e realizzato dal giornalista francese Christophe Nick e presentato al Roma Fiction Fest 2010.
Si tratta di un filmato che si avvicina per alcuni tratti a un documentario, per altri a un reality show.

Il provino: infliggere scosse elettriche ad un uomo pur di partecipare a un game-show

Gli 80 concorrenti, convinti di partecipare a un quiz show della rete televisiva francese France 2, sono stati sottoposti a provini nei quali hanno dovuto superare prove agghiaccianti.
Un attore, invitato ad entrare in una sala dalle sembianze simili al confessionale di molti reality show si sedeva su una sedia elettrica fingendo di sentire scosse.
Ogni qual volta l’uomo sbagliava la risposta delle domande a cui veniva sottoposto da uno degli 80 concorrenti, veniva simulato un graduale aumento dell’intensità della scossa inferta all’attore, fino ad avvicinarsi alla soglia mortale di 460 volts .
L’80% dei concorrenti ha accettato di proseguire ugualmente il gioco, pur di superare il provino.
Il principio del film, mettere la morte in diretta è estremamente attuale”, ha dichiarato il regista.

L’esperimento sociologico di Stanley Milgram negli anni ’60

Nell’ideare questo prodotto televisivo, Christophe Nick si è ispirato ad uno studio sociologico realizzato dallo psicologo americano Stanley Milgram negli anni ’60 sul rapporto tra sottomissione e autorità.
Dallo studio risultò che il 62,5% dei soggetti presi in esame, investiti di una certa autorità in un dato contesto, erano disposti a causare la morte di un altro individuo.

Video: Le jeux de la mort zone Xtreme

video