oggetti dipinti antiquariato

In un’asta di antiquariato si possono acquistare oggetti di un certo pregio o valore anche ad un prezzo non troppo alto o comunque vantaggioso rispetto al valore dell’oggetto che si acquista. Questa regola spesso non detta indica una constatazione molto importante che riguarda il valore di un pezzo di antiquariato: molto spesso, infatti, si ritiene che gli oggetti di antiquariato, inclusi i dipinti, debbano avere tutti un valore molto alto, ma in realtà non si tiene conto di tutte le valutazioni che un esperto di antiquariato fa per determinare il prezzo di un oggetto.

Nell’antiquariato decide il prezzo il compratore

C’è inoltre da aggiungere che a fare il prezzo di un oggetto di antiquariato è quasi sempre il compratore: questo avviene può facilmente durante un’asta, quando il venditore mette in vendita un oggetto per ricavarne più soldi possibili, anche se a determinare il prezzo finale è sempre colui che acquista o che si aggiudica l’oggetto. Il venditore potrebbe essere sfavorito da questa compravendita – mentre, nel caso dei mercatini dell’usato o delle bancarelle delle pulci chi vende ha una maggiore possibilità di parola e di contrattazione – ma in realtà determinando preventivamente la base d’asta da cui partire, egli si difende da valutazioni troppo basse del suo oggetto. Diverso il discorso per quanto riguarda la pittura d’autore, dove antiquari esperti posso valutare il prezzo di mercato e il valore di un dipinto mediante valutazione, che può variare tantissimo a seconda dei nomi del pittori ( ad esempio, sono pittori famosi?), a seconda dell’epoca e a seconda del tipo di dipinto.

La valutazione nell’antiquariato

Attenzione, però: sopravvalutare un oggetto significa andare incontro al rischio che nessuno sarà disposto ad acquistarlo. Un compratore esperto, che sappia riconoscere un originale dal falso e che abbia una maggiore dimestichezza con l’antiquariato, può decidere di non comprare l’oggetto o di non fare un’offerta, se si trova ad un’asta di oggetti di antiquariato.

Valutare un pezzo di antiquariato non è semplice, ma gli esperti del settore sanno bene che esistono dei metodi molto semplici per determinare il valore di un oggetto: ricercare, ad esempio, tra le aste, un oggetto venduto che sia simile a quello che intendono valutare, è il primo passo per determinare il valore di un pezzo di antiquariato. Ciò accade soprattutto per i mobili antichi, che sono più semplici da valutare. Un pezzo, quindi, può acquisire un valore grazie alla ricerca scrupolosa ed alle valutazioni attente di un esperto che determinerà la sua vera origine e che saprà pertanto fornire un prezzo finale di quell’oggetto.