Secondo un nuovo studio della Carnegie Mellon University basterebbe immaginarsi il cibo preferito per perdere peso; sembrerebbe uno scherzo ma ci sono dei test scientifici.

La ricerca sulla dieta immaginaria ha coinvolto un gruppo di volontari, sottoposti ad eseguire in continuazione delle azioni. Per esempio è stato detto ai volontari di immaginare di mangiare dei cioccolatini coperti di zucchero; gli stessi cioccolatini sono stati poi offerti veramente alle persone e si è notato che le persone che avevano immaginato i cioccolatini all’atto pratico ne hanno mangiato meno rispetto ai colleghi non sottoposti alla dieta immaginaria ai cioccolatini.

I test sono proseguiti variando il cibo e i risultati sono sempre stati simili. Si è quindi giunti alla conclusione che il pensare di mangiare un specifico cibo determinare una minore interesse verso lo stesso.

Io inizio a pensare ad una bella costata con patatine fritte, vedremo i risultati 🙂

Approfondimenti