Italia-Romania Europei 2008


Euro 2008: questa sezione contiene informazioni inerenti la partita “Italia-Romania Europei 2008“.

Zurigo – Letzigrund
Venerdì 13 giugno 2008, ore 18

Risultati della partita Italia-Romania Europei 2008

RISULTATO ITALIA-ROMANIA 1-1 (pt 0-0)
55′ Mutu (0-1)
56′ Panucci (1-1)


Formazioni in campo nella partita Italia-Romania Europei 2008

ITALIA (4-3-1-2): Buffon; Zambrotta, Panucci, Chiellini, Grosso; Pirlo, De Rossi, Perrotta (58′ Cassano); Camoranesi (85′ Ambrosini); Toni, Del Piero (77′ Quagliarella). All.: Donadoni
ROMANIA (4-4-1-1): Lobont; Contra, Tamas, Goian, Rat; Radoi (70′ Dica), Petre (60′ Nicolita), Codrea, Chivu; Mutu (88′ Cocis); D. Niculae. All. Piturca.

ARBITRO: Ovrebo (Norvegia).
AMMONITI: Mutu, Chivu, Pirlo, Goian e De Rossi per gioco scorretto.
RECUPERO: 3′ e 3′

La rosa ufficiale dei convocati dell’Italia e la rosa ufficiale dei convocati della Romania

Italia-Romania : diretta scritta con aggiornamenti in tempo reale

In questa pagina potete leggere la diretta scritta della partita Italia-Romania; rivivi ogni minuto della partita!

Cronaca della partita Italia-Romania Europei 2008

13 giugno 2008 – Un miracolo di Gigi Buffon – respinto un rigore a Mutu – lascia accesa una flebile speranza di qualificazione per gli Azzurri. L’Italia pareggia 1-1, gol di Mutu e pareggio di Panucci a distanza di un minuto l’uno dall’altro.

La partenza degli Azzurri è buona, Donadoni lancia in campo Chiellini, De Rossi, Grosso e Perrotta, rispetto alla prima partita. Buona azione di Del Piero dopo dieci minuti, devia Goian. Grosso sfreccia sulla corsia sinistra, a testimonianza dell’ottimo stato di forma dell’abruzzese. Ma la Romania c’è, con Mutu, brivido per Buffon che comunque ci mette del suo e devia la traiettoria del tiro. Ancora Gigi su punizione di Tamas. Insidiosissima. Terza occasione per i rumeni con un palo di Niculae. Sembra notte fonda per gli Azzurri, nonostante dimostrino determinazione. Ma alcuni uomini non girano. Toni lotta e sgomita, ma riceve poche palle. Camoranesi è troppo fumoso, De Rossi si limita al compitino, Pirlo non strafà . Il nostro numero 9 spedisce di poco a lato, di testa, ma i rumeni giocano tranquilli e senza patemi. E giocano anche bene. Un tiro dalla distanza di Rat, sfiora ancora il palo. Finale di tempo sotto il segno di Toni: colpo di testa deviato da Lobont e gol di testa vincente in pieno recupero. Valido, si, ma non per l’arbitro Ovrebo.
Avvio di ripresa ancora con un fendente di Mutu a simboleggiare che la Romania non ha paura. Zambrotta neanche. Retropassaggio di testa a Buffon, scellerato. Si infila Mutu sulla traiettoria e porta in vantaggio la Romania al minuto 55. Calcio d’angolo Italia, ponte di Chiellini per Panucci che infila da brevissima distanza. Tutto in sessanta secondi. Dentro Cassano, buone intenzioni ma poca sostanza. Lobont salva su De Rossi, bella occasione al 75′. Entra anche Quagliarella, ma non avrà  tante occasioni per mettersi in mostra. All’ 80′ Panucci affossa Niculae, cravatta, rigore giusto. Mutu spara teso e centrale, Gigi Buffon ci arriva con la manona santa, Italia ancora in piedi. Dieci minuti alla fine, ma sono inutili, l’Italia non passa. La Romania porta a casa un altro pareggio e si porta al secondo posto a due punti. Flebili ora le speranze di qualificazione per Toni e compagnia. Si deve sperare che la Romania non batta l’Olanda, prima e già  qualificata dalla goleada contro la Francia. Romania seconda a due punti. Terze e quarte, le due squadre che si affronteranno martedì prossimo. Italia e Francia. Si, ancora loro due.


ITALIA – ROMANIA : I PRECEDENTI

Dopo aver affrontato gli olandesi di Marco Van Basten, gli Azzurri di Donadoni affrontano la Romania di Adrian Mutu nella seconda partita del girone.

Fischio d’inizio alle ore 18 di venerdì 13 giugno 2008 allo stadio Letzigrund di Zurigo (Svizzera).

Gli archivi dicono decisamente Italia: nelle quattordici sfide già  giocate, i nostri hanno avuto la meglio sui rumeni per ben dieci volte, due volte la partita è finita in parità  e solo due volte il risultato ci è stato sfavorevole.

Nel dettaglio, sono state sette le amichevoli, quattro le partite di qualificazione agli Europei, poi due partite di qualificazione ai Mondiali e un incontro di fasi finali europei.

La prima partita giocata dalle due squadre risale al 1939, quando, sul terreno di Bucarest, gli Azzurri prevalsero per 1-0 con gol di Colaussi al 32′.

Nel ’66 e ’67 si giocarono due incontri di qualificazione agli Europei di Italia ’68. Gli Azzurri vinsero entrambe le partite, l’andata a Napoli (3-1, doppietta di Sandro Mazzola) e il ritorno a Bucarest (1-0, gol di Bertini). La nostra nazionale poi trionfò in quell’edizione dell’Europeo, unico e solo trofeo vinto nella massima manifestazione continentale per nazionali.

Nell’82 e ’83 di nuovo Italia e Romania di fronte per le qualificazioni agli Europei del 1984 organizzati in Francia. Un pareggio e una sconfitta per gli Azzurri allenati da Enzo Bearzot. A Firenze, la partita si chiuse con uno scialbo 0-0, mentre a Bucarest, i rumeni ottennero i due punti vincendo per 1-0.

Durante gli Europei del 2000, Italia e Romania si affrontarono in un match valido per il passaggio alle semifinali. Allo Stadio “Re Baldovino” di Bruxelles, gli Azzurri ebbero facilmente la meglio con gol di Totti al 33′ e Inzaghi al 43′. La nazionale allenata da Zoff si catapultò in semifinale, battendo ai rigori l’Olanda e chiudendo poi amaramente quel torneo con una brutta sconfitta nella finalissima.

Tra il 2000 e il 2001, le due squadre si affrontarono due volte in pochi mesi, essendo entrambe state sorteggiate nello stesso girone di qualificazione. Due facili vittorie per gli Azzurri con Inzaghi super protagonista. A Milano, Italia vittoriosa per 3-0 con gol di Inzaghi, Delvecchio e Totti, al ritorno ancora Pippo Inzaghi mise in sicuro il risultato siglando una doppietta vincente e mandando la Romania agli spareggi con la Slovenia, poi persi.

L’ultimo incontro tra le due squadre è del novembre 2003. Allo stadio “Del Conero” di Ancona, un gol di Marco Di Vaio al minuto 58 regalò la vittoria alla nazionale guidata da Giovanni Trapattoni. Italia in formazione largamente sperimentale. Queste le due squadre schierate in campo:

ITALIA: Toldo (46′ Abbiati), Oddo (85′ Pancaro), Cannavaro (55′ Castellini), Ferrari, Panucci (55′ Marchionni), Zambrotta, Perrotta, Tommasi (45′ Ambrosini), Totti (70′ Pirlo), Cassano (46′ Di Vaio), Bazzani (55′ S.Inzaghi). All. Trapattoni
ROMANIA: Lobont, Stoican (73′ Plesan), Dumitru (65′ Dica), Radoi, Rat, Munteanu (65′ Miu), Pancu (81′ Marica), Mitea (90′ Cristea), Bratu (46′ Raducanu), Mutu. All. Iordanescu.

L’ultimo successo della Romania contro l’Italia risale a un’amichevole disputata nel marzo del 1989 a Sibiu, vinta 1-0 con rete di Ioan Sabău. Donadoni era in campo come giocatore.

L’Italiano Alessandro Gamberini e il rumeno Adrian Mutu, giocano entrambi nella Fiorentina.


Scontri precedenti agli Europei 2008

Data
Tipo partita
Città 
Partita
Ris
11.06.1939
AMI
BUCAREST
ROMANIA-ITALIA
0-1
14.04.1940
AMI
ROMA
ITALIA-ROMANIA
2-1
26.11.1966
QE
NAPOLI
ITALIA-ROMANIA
3-1
25.06.1967
QE
BUCAREST
ROMANIA-ITALIA
0-1
17.06.1972
AMI
BUCAREST
ROMANIA-ITALIA
3-3
05.06.1976
AMI
MILANO
ITALIA-ROMANIA
4-2
16.02.1980
AMI
NAPOLI
ITALIA-ROMANIA
2-1
04.12.1982
QE
FIRENZE
ITALIA-ROMANIA
0-0
16.04.1983
QE
BUCAREST
ROMANIA-ITALIA
1-0
29.03.1989
AMI
SIBIU
ROMANIA-ITALIA
1-0
24.06.2000
EUR
BRUXELLES
ITALIA-ROMANIA
2-0
07.10.2000
QM
MILANO
ITALIA-ROMANIA
3-0
24.03.2001
QM
BUCAREST
ROMANIA-ITALIA
0-2
16.11.2003
AMI
ANCONA
ITALIA-ROMANIA
1-0
LEGENDA: QM = QUALIFICAZIONI MONDIALI, AMI = AMICHEVOLE, Q.E. = QUALIFICAZIONI EUROPEI, MON = MONDIALI, EUR = EUROPEI



Segui gli Europei 2008:

Approfondimenti