Lunedì 12 giugno l’Italia parte bene nel Mondiale e sconfigge ad Hannover il Ghana per 2-0 al termine di una gara non facile, sbloccata nel primo tempo grazie a Pirlo e messa al sicuro da Iaquinta a dieci minuti dal termine.

 

italia ghana mondiale 2006

 

I ragazzi di Lippi si sono dimostrati all’altezza dal punto di vista fisico e questo era l’aspetto più importante contro un’avversaria davvero prestante. Bilanciato l’aspetto della sfida meno favorevole ai colori azzurri, alla distanza sono emersi i punti di forza dell’Italia rispetto al Ghana: esperienza e concentrazione.

Nel primo tempo si registrano un palo esterno di Gilardino ed una traversa interna di Toni, oltre a qualche occasione favorevole non sfruttata dagli azzurri o sventata da Kingston, portiere capace di alternare prodezze a interventi insicuri. Per il Ghana un paio di palle-gol, tutte sfociate in conclusioni a lato di poco.

Nel secondo tempo il ritmo della gara è calato, seppur i valori in campo si siano confermati in sostanziale equilibrio. Il Ghana ha vissuto sugli spunti di un’incontenibile Essien,al quale l’Italia ha oppostole geometie di un ispirato Pirlo, votato migliore in campo e la corsa inesauribile di Perrotta. Bene anche Zaccardo.

Da verificare le condizioni di Francesco Totti, toccato duro e costretto ad uscire dal campo in leggero anticipo rispetto a quanto previsto alla vigilia. Non dovrebbe essere nulla di grave.

L’Italia raggiunge la Repubblica Ceca in vetta al gruppo E, anche se un gol separa le due squadre, a vantaggio di Pavel Nedved e compagni, bravi, nel tardo pomeriggio, a superare per 3-0 gli USA.

Le interviste del dopopartita

Marcello Lippi (ITA) “Sono soddisfatto, l’impatto con il Mondiale non è mai facile, ma i giocatori hanno risposto bene. Credo che questa sera abbiamo mostrato qualcosa in più del Ghana”.

Andrea Pirlo (ITA) “Il premio di migliore in campo mi onora. Sono contento del mio stato di forma, abbiamo lavorato molto in settimana per raggiungere questa condizione e, a dire il vero, abbiamo impostato il nostro lavoro in una prospettiva di continuare a crescere anche nei prossimi 5 o 6 giorni. Il gol è stato molto importante per tutta la squadra che stava creando molto. Sono molto contento, davvero un inizio positivo”.

Vincenzo Iaquinta (ITA) “Sono molto emozionato, mi sembra tutto incredibile.Non riuscivo davver a credere a queloche mi stava succedendo dopo un’annata difficile in cui ho rischiatodi perdere il Mondiale”.

Francesco Totti (ITA) “Abbiamo giocato bene e meritato di vincere. Il pubblco è stato eccezionale, è davvero stupendo vedere e sentire tanto affetto. Sono uscito non per precauzione o perchè avessi paura del contatto fisico con i ghanesi, ma perchè ho preso davvero una bella botta”.

Stephen Appiah (GHA) “Abbiamo avuto due chance e le abbiamo fallite, l’Italia è stata più cinica. Per le prossime partite dobbiamo imparare dagli errori commessi stasera. Dobbiamo imparare anche a concedere meno palle gol e commettere meno ingenuità . Penso che abbiamo i mezzi per disputare in ogni caso una buona continuazione di Coppa del Mondo FIFA”.

[via http://fifaworldcup.yahoo.com/]