Il Rolfing è una disciplina fisica applicata, praticata da un professionista qualificato, che in genere è costituita da una serie di sedute con l’obiettivo di massimizzare il benessere individuale del corpo e della mente.
È usato come terapia per una vasta gamma di problematiche fisiche ed è considerato una tecnica preventiva nella sanità contemporanea.
Recentemente sono state organizzate diverse iniziative in Italia per far conoscere questa terapia che sembra molto efficace soprattutto contro il mal di schiena, un disturbo che colpisce ormai tantissime persone.

Negli Stati Uniti il Rolfing è già una tendenza, mentre in Italia è ancora poco conosciuto. Pare però che sia destinato a sostituire tra non molto tempo il celeberrimo Pilates e alcuni studiosi e appassionati di questa disciplina stanno combattendo per fare in modo che anche qui si sviluppino centri specializzati dove poter apprendere e diffondere la tecnica del Rolfing, ovviamente in modo certificato.

Come nasce il Rolfing

La tecnica prende il nome dalla sua fondatrice, la Dottoressa Ida Pauline Rolf, una biochimica influenzata da osteopatia, terapia fisica, e yoga. La Dott.ssa Rolf sosteneva che la causa di vari disagi e malesseri umani, sia fisici che emotivi, può risiedere nei nostri tessuti connettivi e nel loro rapporto con la gravità terrestre.
In ognuno di noi, diceva la Rolf, in quanto campi energetici, vi è un ottimo e naturale equilibrio con la gravità. Quando a causa di fattori esterni, questo equilibrio viene meno, si creano tensioni interne che possono provocare disagi reali. Prevenendo o correggendo tale disallineamento si può eliminare o limitare lo stress.

Video, introduzione movimenti Rolfing

video


Come si pratica il Rolfing

La tecnica del Rolfing si pratica generalmente in 10 sedute, che possono essere di gruppo o individuali. Ogni incontro con il Certified Rolfer e Rolf Movement Practitioner, ovvero il professionista qualificato che può praticare queste sedute, dura circa un’ora. Ogni sessione è intervallata da un periodo di circa 15 giorni.
Si inizia con un’attenta analisi del corpo del paziente per correggere tutti quei movimenti e quelle cattive abitudini che causano la famosa perdita di equilibrio con la gravità. Si insegnano quindi i movimenti corretti e le posture da correggere anche nella quotidianità e nelle cose di ogni giorno, per esempio come si cammina o come si sta seduti davanti al pc.
Una volta individuate le zone da trattare, il Rolfer pratica una manipolazione della fascia interessata, in modo da permettere a questa parte del corpo di funzionare in corretta armonia con la gravità.

Gli effetti del Rolfing

Dopo ogni seduta, alcuni avvertono un senso di leggerezza. A volte la persona può non sentire alcuna differenza nell’immediato, ma sembra che i risultati si possano chiaramente osservare allo specchio.
Oltre a una forma fisica migliore (vedere foto sotto), con il Rolfing si avvertono benefici anche nel respiro, nel movimento e nella stessa circolazione. Inoltre pare che riduca sensibilmente lo stress.

Il Rolfing: prima e dopo la terapia

Approfondimenti