Un mese fa dei ricercatori Giapponesi hanno scoperto un coelacanth nel mare indonesiano.

Il coelacanth è un antico pesce primitivo che si riteneva estinto milioni di anni fa finché, nel 1938, ne fu “catturato” un esemplare ancora vivo nella costa est del Sudafrica. Invece il team Giapponese del “Aquamarine Fukushima” nel mese di maggio 2006 ha ripreso il video di un bel esemplare di coelacanth nelle acque dell’indonesia!

DNA-UOMO-COELACANTH

Secondo la teoria  del direttore di ricerca David Haussler dell’ Howard Hughes Medical Institute le copie ripetute di un piccolo segmento di DNA nel genoma di un pesce primitivo potrebbero essere state cruciali nella transizione degli antichi animali dal mare alla terra, e, successivamente, anche in cambiamenti evolutivi chiave nei vertebrati terrestri. Il coelacanth discende da un antico organismo marino da cui sono derivati i primi vertebrati terrestri, più di 360 milioni di anni fa. Solleva un certo scalpore venire a sapere che, nonostante gli umani siano separati dal coelacanth da centinaia di milioni di anni di evoluzione, i due organismi condividano delle sequenze “critiche” di DNA. [http://www.ecplanet.com/print.php?id=19377&madre=1]

luogo dove è stato trovato il Coelacanth