I pericoli di internet per i più giovani



I pericoli di internet per i più giovani


Il sito skuola.net ha pubblicato un importante decalogo sui rischi che si corrono sul web, occorre sapere che esistono tantissimi individui con una identità mascherata, pedofili nascosti e ladri d’identità.

I giovani devono essere coscienti dei fenomeni negativi nascosti nel web, pornografia verbale, appuntamenti al buio, l’imperversare dello stalking, del cyberbullismo, della violazione e del basso livello della privacy, senza dimenticare il rischio di evasione dalla realtà. Skuola.net, che dal 2000 rappresenta un punto di riferimento per gli studenti delle scuole superiori italiane, ha affiancato alla descrizione dei pericoli, dei saggi consigli per evitare di incorrervi: modalità pratiche di comportamento che, soprattutto per i più giovani ed inesperti, possono risultare particolarmente utili.

Il problema dell’identità spesso celata, viene introdotto con una metafora: “Nella vita reale se qualcuno si maschera puoi accorgertene subito. In rete è molto semplice assumere identità diverse da quella vera, quindi, non dare mai indirizzi, numeri di telefono o altre informazioni che ti rendano rintracciabile a persone che non hai già incontrato nella vita vera”.

Molta attenzione va posta ai possibili pedofili: “Se ti incontri in un sito dedicato ai giovani e incontri un adulto, sii prudente. Cosa ci fa un adulto su un sito dove si aiutano gli studenti a svolgere i compiti? Se ti contatta, fai attenzione ai tuoi dati personali e agli appuntamenti”

Discorso analogo per la pornografia verbale e per gli appuntamenti al buio (esistono forum per ragazzi dove si discute di sesso usando un linguaggio esplicito, luoghi dove è più facile incontrare persone che hanno secondi fini, quindi è meglio evitarli).

“Molti ragazzi vogliono incontrare gli amici virtuali, se anche tu vuoi farlo, prendi appuntamenti in luoghi molto frequentati, e fatti sempre accompagnare. Infine, non dimenticare di avvertire i genitori sull’orario ed il luogo degli incontri”.

La multimedialità permette ai giovani di destreggiarsi tra varie fonti per trovare e raccogliere informazioni di loro interesse. Il 91% dei giovani ha navigato negli ultimi tre mesi, contro il 41% degli italiani a partire dai 14 anni. Il 76% si è collegato negli ultimi 7 giorni (contro il 35% del totale degli italiani). Sono i dati emersi da una ricerca dell’Osservatorio permanente giovani-editori. Dalla ricerca emerge anche che il 78% dei giovani si collega più volte nella settimana, il 53% tutti i giorni.

Lo stalking è una delle pratiche che sta prendendo corpo grazie ad internet: “Se qualcuno ha il tuo numero di telefono, il tuo indirizzo di casa, sa dove vai a scuola o in palestra, può usare questi dati – spiegano gli esperti – per intromettersi in maniera molesta nella tua vita privata“. Attenzione poi al cyber bullismo, perché in internet è facile diventare bulli, non serve la violenza fisica.

Author: Damiano Silvestroni

Amministratore, moderatore e ideatore di sdamy.com

One thought on “I pericoli di internet per i più giovani”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *