come stirare una camicia

come stirare una camicia

Quello di stirare è vissuto da gran parte delle casalinghe e degli uomini come un compito non solo noioso, ma anche abbastanza impegnativo, specialmente quando sitratta di capi molto delicati o particolarmente difficili da stirare, come per esempio le camicie.
Basta però seguire alcuni consigli e indicazioni sulle fasi della stiratura per rendere quella della camicia un compito semplice, da svolgere in circa 15 minuti.

Stirare una camicia: l’occorrente

Procuriamoci innanzitutto l’occorrente:
– ferro da stiro
-asse da stiro o superficie piana ricoperta da un panno bianco
-un contenitore a spray per l’acqua

Stirare una camicia: come fare passo dopo passo

Riempiamo d’acqua il ferro, in modo da rendere i risultati della stiratura ottimali; impostiamo la temperatura del ferro su quella indicata per il cotone o comunque per il tipo di tessuto della camicia.
Assicuriamoci che il ferro abbia raggiunto la temperatura da noi scelta spruzzando qualche goccia d’acqua sulla piastra.
Iniziamo ora a stirare le parti della camicia seguendo quest’ordine:
1)colletto
2) maniche
3)polsini
4)parte posteriore
5)parte anteriore

Cominciamo quindi dal collo: è importante stirarlo partendo sempre dall’esterno e andando verso l’interno, prima in un verso e poi nell’altro.
Stiriamo ora le maniche, dal polso verso la spalla, avendo cura di appoggiarle in modo da allineare la cucitura sotto l’ascella.
Passiamo ai polsini: la prima cosa da fare è aprirli e stirarli, come nel caso del collo, procedendo dalle parti più esterne verso quelle più interne.
Per quanto riguarda il davanti della camicia, stiriamo prima il lato senza bottoni, dal basso verso l’alto, poi quello con i bottoni, nella stessa direzione.
La parte posteriore della camicia deve essere stirata una volta sola, facendo attenzione a non creare durante la stiratura pieghette che richiederebbero un secondo passaggio.
E’ importante, per ottenere un buon risultato finale, stirare con cura tutte le cuciture della camicia, da quelle laterali a quelle con i bottoni; per le pieghe più difficili, possiamo ricorrere, in ogni parte della camicia, a uno spruzzino per nebulizzare acqua.
Appoggiamo in verticale sull’asse da stiro il ferro, facendolo raffreddare quasi del tutto prima di usarlo nuovamente.

Video, come stirare una camicia

video

Stirare una camicia: la piegatura

La fase successiva a quella della stiratura è la piegatura, altrettanto importante rispetto alla prima per conservare la camicia prima di indossarla senza che si creino pieghe.
Chiudiamo i bottoni dal colletto in giù, uno sì e uno no; appoggiamo la camicia con le cuciture ben allineate sull’asse da stiro: la distanza tra collo e punto di piegatura sulla spalla deve essere uguale su entrambi i lati.
Dopo aver piegato in due la camicia in senso verticale, ripassiamo il ferro sulle pieghe.
Riponiamo ora la camicia nel cassetto o appendiamola ad una gruccia.

Video: Fiorenzo Bresciani mostra come stirare una camicia

Infine, puo’ sempre essere utile imparare a stirare una camicia vedendo svolgere l’operazione nei numerosi video presenti in rete; tra questi, consigliamo quello nel quale Fiorenzo Bresciani, presidente dell’Associazione Uomini Casalinghi (As.U.C.), spiega tutte le fasi dell’operazione, rendendola semplice anche agli occhi dei “casalinghi”.