Menchov è il vincitore del Giro d’Italia 2009


Menchov è il vincitore del Giro d’Italia 2009, il giro del Centenario

Leggi l’articolo

Giro d’Italia 2009: tappe, altimetrie, classifica, risultati, maglia rosa

Il giro d’Italia del Centenario

E’ stata presentata ieri al Gran Teatro La Fenice, a Venezia l’edizione del Centenario del Giro d’Italia che prenderà il via da Venezia
sabato 9 maggio 2009 e terminerà a Roma domenica 31 maggio 2009.
Per la prima volta dal 1950 il Giro d’Italia 2009 non finirà come di norma a Milano, ma a Roma.

Il Giro d’Italia 2009 prevede 21 tappe per un totale di 3.395,5 chilometri: tre tappe a cronometro, sette pianeggianti e falso piano, quattro di montagna, sette di alta montagna con sei arrivi in salita.

Per l’edizione del centenario del Giro d’Italia Dolce & Gabbana hanno realizzato la nuova maglia rosa.

I corridori Giro d’Italia 2009

Il Giro d’Italia 2009 vede il ritorno di Ivan Basso, dopo due anni di stop per le vicende dell’Operacion Puerto, Lance Armstrong l’americano che per sette volte ha vinto il Tour de France, ritorna alle gare dopo dopo 3 anni di fermo.
>

Le tappe del Giro d’Italia 2009

Data Tappa Km
TAPPE GIRO D’ITALIA 2009
9/5 sabato 1/a tappa: Lido di Venezia (cronometro a squadre) 20,5
10/5 domenica 2/a tappa: Jesolo-Trieste 156
11/5 lunedì 3/a tappa: Grado-Valdobbiadene 200
12/5 martedì 4/a tappa: Padova-San Martino di Castrozza 165
13/5 mercoledì 5/a tappa: San Martino di Castrozza-Alpe di Siusi 125
14/5 giovedì 6/a tappa: Bressanone-Brixen Mayrhofen (Austria) 242
15/5 venerdì 7/a tappa: Innsbruck (Austria)-Chiavenna 244
16/5 sabato 8/a tappa: Morbegno-Bergamo 208
17/5 domenica 9/a tappa: Milano Show 100 155
18/5 lunedì riposo
19/5 martedì 10/a tappa: Cuneo-Pinerolo 250
20/5 mercoledì 11/a tappa: Torino-Arenzano (Genova) 206
21/5 giovedì 12/a tappa: Sestri Levante-Riomaggiore (cronometro individuale Cinque Terre) 61,7
22/5 venerdì 13/a tappa: Lido di Camaiore-Firenze 150
23/5 sabato 14/a tappa: Campi Bisenzio-Bologna (San Luca) 174
24/5 domenica 15/a tappa: Forlì-Faenza 159
25/5 lunedì 16/a tappa: Pergola-Monte Petrano (Cagli) 237
26/5 martedì riposo
27/5 mercoledì 17/5 tappa: Chieti-Blockhaus 79
28/5 giovedì 18/a tappa: Sulmona-Benevento 181
29/5 venerdì 19/a tappa: Avellino-Vesuvio 164
30/5 sabato 20/a tappa: Napoli-Anagni 203
31/5 domenica 21/a tappa: Roma (cronometro individuale) 15,3


Altimetrie tappe Giro d’Italia 2009


Cliccare sulle miniature per vedere l’ingrandimento


In questa sezione seguiremo il Giro d’Italia 2009 con cronache delle tappe e aggiornamenti sulla classifica

Video tappe Giro d’Italia 2009


Risultati di tappa e classifica del Giro d’Italia 2009

Data Risultati di tappa
1^ sab 09/05 Mark Cavendish è la prima maglia rosa del Giro d’Italia del centenario con il tempo di 21’50”. La cronometro a squadre di 20,5 km si è disputata per le vie del Lido di Venezia. Secondo tempo per Lance Armstrong (+6″), terzo tempo per Levi Leipheimer (+13″) e quarto tempo per Danilo Di Luca (+22″). Damiano Cunego è arrivato con un ritardo di 42″ e Ivan Basso con 44″.
2^ dom 10/05 La seconda tappa, Jesolo a Trieste per 156 km di corsa, vede la splendida vittoria di Alessandro Petacchi in volata davanti alla maglia rosa Mark Cavendish , terzo il tedesco Matthias Russ. Tappa caratterizzata dalla lunga fuga (scattato al km numero 9 ) di Leonardo Scarselli, raggiunto solo nel finale. Basso e Leipheimer hanno perso 13″ in classifica generale.
3^ lun 11/05 Alessandro Petacchi fa il bis e vince in volata la terza tappa, Grado-Valdobbiadene (198 chilometri) e si aggiudica la maglia rosa. Secondo l’americano Farrar, terzo Gavazzi, quarto Cataldo, quinto Cunego. Domani prima tappa con salita finale si 14 km , pendenza media del 5,5% e massima del 10. Lance Armstrong non scherza, è in quinta posizione nella classifica generale.
4^ mar 12/05 Danilo Di Luca ha vinto, con una spettacolare volata, la quarta tappa del Giro d’Italia (162 km da Padova a San Martino di Castrozza). La maglia rosa sfuma per soli due secondi a Di Luca e va a Lövkvist. Sul traguardo dietro Di Luca: Stefano Garzelli, Franco Pellizotti, Mauricio Soler, Gilberto Simoni, Levi Leipheimer, Thomas Lovkvist e Ivan Basso. Lance Armstrong si è visto in difficoltà nell’ultimo chilometro, rimane comunque sesto in classifica generale. Domani una vera tappa in montagna, in partenza c’è il Passo Rolle, mentre la parte finale vede l’Alpe di Siusi a quota 1844 metri, lunga 25 km con pendenza media del 6% (massima 11%).
5^ mer 13/05 Nella quinta tappa, la San Martino di Castrozza-Alpe di Siusi di 125 chilometri , vince il russo Menchov davanti a Danilo Di Luca che diventa maglia rosa togliendola a Loevkvist 3° classificato. Sulla prima vera tappa in montagna del Giro Cunego e Amstrong vengono bocciati perdendo posizioni in classifica generale. Impressionante la progressione e selezione di Ivan Basso negli ultimi chilometri della salita. Domani altra tappa in montagna adatta alle fughe.
6^ gio 14/05 Michele Scarponi, con una fuga di 200 Km, vince la sesta tappa di 248 Km da Bressanone a Mayrhofen in Austria. Nella volata del gruppo inseguitore ottima prestazione di forza di Boasson Hagen, al terzo posto l’australiano Allan Davis davanti a Filippo Pozzato. A seguire tutti i migliori, ad eccezione di Armstrong, che ha avuto un ritardo di 1’20”. In classifica generale non cambia nulla. Danilo Di Luca rimane maglia rosa con 5” di margine sullo svedese Lovkvist, che precede il compagno di squadra Rogers, terzo a 36”.
7^ ven 15/05 Il norvegese Edvald Boasson Hagen di 22 anni, che si è messo in mostra anche nella volata della sesta tappa, ha vinto la settima tappa del Giro d’Italia allo sprint, 244 km da Innsbruck a Chiavenna. Sul podio Robert Hunter e Pavel Brutt. Danilo Di Luca ha conservato la maglia rosa. Nessuna variazione nelle prime posizioni della classifica generale. Lance Armstrong con i compagni dell’Astana, hanno coperto il nome dello sponsor sulle loro maglie come protesta per il mancato pagamento degli stipendi.
8^ sab 16/05 L’ottava tappa, da Morbegno a Bergamo di 209 chilometri, è stata oscurata da un incidente allo spagnolo Pedro Horrillo Muñoz, in una scarpata della Val Sassina compiendo una caduta di oltre 70 metri. Konstantsin Siutsou ha vinto l’ottava tappa, secondo l’emergente Boasson Hagen e terzo Danilo Di Luca che mantiene la maglia rosa. In classifica generale Di Luca ora ha 13” su Lovkvist, 44” su Rogers, 51” su Leipheimer, 58” su Menchov e 1’14” su Ivan Basso.
9^ dom 17/05 La nona tappa, disputata nella città di Milano, verrà ricordata per le polemiche. Dopo il brutto incidente nell’ottava tappa, il gruppo chiede ed ottiene la neutralizzazione dei distacchi, non rendendo valida la nona tappa per la classifica. Vince in volata Mark Cavendish.
10^ mar 19/05 Danilo Di Luca ha vinto, la decima tappa del Giro d’Italia 262 chilometri , la storica Cuneo-Pinerolo (con i suoi 262 chilometri è la tappa più lunga di questo Giro) . Danilo Di Luca, scatta a 3 km dall’arrivo e si lascia tutti alle spalle, guadagnando secondi preziosi in classifica generale; all’arrivo secondo Franco Pellizotti e terzo il russo Denis Menchov. In classifica generale Danilo Di Luca ha 1’20” su Menchov, 1’33” su Rogers, 1’40” su Leipheimer, 1’53” su Pellizotti…
11^ mer 20/05 Mark Cavendish ha vinto l’11^ tappa, la Torino-Arenzano lunga 214 chilometri. Sul traguardo di Arenzano Cavendish ha preceduto allo sprint Tyler Farrar, Alessandro Petacchi, Alan Davis e Sebastien Hinault. Il velocista Petacchi si è lamentato per alcuni colpi ricevuti: “Farrar e’ abbastanza scorretto”. Danilo Di Luca mantiene la maglia rosa, oggi giornata decisiva con la cronometro da Sestri Levante a Rio Maggiore (60 chilometri). Sarà una cronometro con salite piuttosto dure e discese abbastanza ripide.
12^ gio 21/05 “La cronometro di 60 km da Sestri Levante a Riomaggiore, ha visto trionfare Denis Menchov, che ha tolto la maglia rosa proprio a Danilo Di Luca che ha comunque limitato i danni ed è secondo a 34″” nella classifica generale. Alle spalle di Denis Menchov, sul traguardo delle Cinque Terre, Leipheimer a 20″” (terzo in classifica generale a 40 secondi), Stefano Garzelli, con un distacco di 1’03″”, Janez Brajkovic ad 1’14″” e, al quinto posto, Franco Pellizotti ad 1’27″” che ha preceduto Danilo Di Luca a 1’54″”. Deludente Ivan Basso, undicesimo a 2’17″”. Lance Armstrong (Astana) ha chiuso in tredicesima posizione a 2’26″”.
13^ ven 22/05 Mark Cavendish ha vinto la tredicesima tappa da Lido di Camaiore a Firenze – 176 chilometri. Cavendish ha battuto in volata Alessandro Petacchi e Allan Davis, quarto Hunter. Il russo Menchov mantiene la maglia rosa e nessun cambiamento della classifica generale . La prossima tappa, quattordicesima tappa – la Campi Bisenzio-Bologna di 172km, è caratterizzata con dal faticoso arrivo sul San Luca preceduto dalle scalate del Passo della Collina, del Valico di Mediano, del Valico di Tolè e del Mongardino. Favoriti della corsa: Di Luca, anche Basso, Cunego e Simoni.
14^ sab 23/05 L’australiano Simon Gerrans compie un’impresa e ha vinto la 14^ tappa arrivando in solitaria, da Campi Bisenzio a Bologna di 172 km; da subito in fuga dopo 12 km insieme ad altri 13 corridori, ha staccato tutti sul durissimo strappo finale di San Luca. Menchov rimane in maglia rosa con un vantaggio di 34 secondi su Di Luca, Leipheimer è terzo a 43 secondi. Prima della tappa odierna si sono ritirati Mark Cavendish, vincitore di tre tappe, e Filippo Pozzato con un problema al ginocchio destro. Domani la 15^ tappa, 161 km da Forlì a Faenza con 4 GPM: nel finale ci sono quelli di Casale e Trebbio.
15^ dom 24/05 Leonardo Bertagnolli ha vinto per distacco la 15^ tappa, 161 chilometri da Forlì a Faenza, con una fuga dal 28°km. Tappa caratterizzata dall’attacco di Ivan Basso a Menchov che però sfuma. In classifica generale, Menchov in testa con 34” su Danilo Di Luca, 43” su Leipheimer, 2′ su Franco Pellizotti, 2’52 su Sastre e 3’03” su Ivan Basso. Domani 16^ tappa, la più dura di tutto il giro, 237 km durissimi con partenza da Pergola e arrivo in salita a Monte Petrano: Monte Cesane è il primo Gpm non molto impegnativo ma poi ci sono due salite dove i big potranno attaccare, Monte Nerone e Monte Catria (10,4 chilometri con una pendenza media dell’8% (massima 13%).
16^ lun 25/05 La sedicesima tappa, la più lunga del Giro di 237Km, da Pergola a Monte Petrano, durissima per i Gpm ed il caldo, è stata vinta dallo spagnolo Carlos Sastre. La maglia rosa rimane incollata su Menchov, che arriva secondo, terzo Di Luca. Niente abbuono per Basso, che arriva quarto a 28′ dallo spagnolo. In classifica generale, Menchov mantiene 39′ su Di Luca, mentre Sastre si porta in terza posizione a 2’19 sorpassando Pelizzotti.
17^ mer 26/05 Franco Pellizotti arriva da solo sul Blockhaus, vincendo la 17^ tappa (83 chilometri da Chieti all’arrivo in quota del Blockhaus – 1674 metri) e scavalcando Sastre al terzo posto della generale. L’abruzzese, spinto dal suo pubblico, ci prova nel finale. Garzelli secondo al traguardo davanti a Di Luca e Menchov che conserva la maglia rosa per 26 secondi. Molto probabilmente si deciderà il giro all’ultimo arrivo in salita di venerdì sul Vesuvio e la crono finale di 14,4 km a Roma dove è favorevole Menchov. Terzo diventa Franco Pellizotti, staccato di due minuti. Ivan Basso è quarto a 3’28”, Carlos Sastre è quinto a 3’30”. Leipheimer è sesto a 4’32”, Rogers è settimo a 7’05”, Garzelli è ottavo a 8’03”.


Foto gallery Giro d’Italia 2009


[via gazzetta.it]

Classifica generale Maglia Rosa Giro d’Italia 2009

Dati aggiornati alla diciannovesesima/19^ tappa compresa.

pos Nome Naz Squ. Tempo Dist.
1 MENCHOV Denis RUS RAB 14.03.11 0.00
2 DI LUCA Danilo ITA LPR 14.03.52 0.41
3 PELLIZOTTI Franco ITA LIQ 14.05.10 1.59
4 SASTRE CANDIL Carlos ESP CTT 14.06.57 3.46
5 BASSO Ivan ITA LIQ 14.07.10 3.59
6 LEIPHEIMER Levi USA AST 14.08.39 5.28
7 GARZELLI Stefano ITA ASA 14.11.54 8.43
8 ROGERS Michael AUS THR 14.13.12 10.01
9 VALJAVEC Tadej SLO ALM 14.14.24 11.13
10 BRUSEGHIN Marzio ITA LAM 14.14.39 11.28
11 ARROYO DURAN David ESP GCE 14.16.01 12.50
12 ARMSTRONG Lance USA AST 14.19.10 15.59
13 SERPA PEREZ Jose Rodolfo COL SDA 14.19.22 16.11
14 SEELDRAYERS Kevin BEL QST 14.19.26 16.15
15 POPOVYCH Yaroslav UKR AST 14.19.26 16.15
16 SIUTSOU Kanstantsin BLR THR 14.22.21 19.10
17 MASCIARELLI Francesco ITA ASA 14.22.21 19.10
18 BRAJKOVIC Janez SLO AST 14.31.18 4.07
19 CUNEGO Damiano ITA LAM 14.31.50 4.39
20 BAK Lars Ytting DEN SAX 14.35.04 7.53


Leggi la storia del Giro d’Italia

Approfondimenti