Giovanni Allevi


Giovanni Allevi chiamato da Schifani a dirigere l’Orchestra del XII Concerto di Natale al Senato.

L’Aula del Senato accoglie il musicista Giovanni Allevi, invitato dal presidente del Senato Renato Schifani ad essere il protagonista del tradizionale concerto di Natale.

In Sala Pannini si sono incontrati gli esponenti delle più importanti cariche governative: il Capo dello Stato Giorgio Napolitano, il presidente della Camera Gianfranco Fini, il presidente della Corte costituzionale Giovanni Maria Flick, i vicepresidenti del Senato Emma Bonino, Rosi Mauro e Vannino Chiti, e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Gianni Letta, chiamato a sostituire l’assente Silvio Berlusconi.

Successivamente, dopo aver ricevuto saluti e complimenti da parte degli esponenti politici, Allevi ha dato inizio a Palazzo Madama al concerto, dirigendo l’Orchestra sinfonica de ‘I virtuosi italiani’, che ha inaugurato il concerto con l’Inno di Mameli.

Emozionato e soddisfatto per il successo e l’apprezzamento dimostrato anche dalla richiesta di due bis, Allevi ha parlato dell’importanza di questo concerto in quanto‘festa di una moderna creativita’ musicale italiana che, traendo forza dalla tradizione classica, esprime i tormenti e gli slanci ideali di questo nostro tempo’” ed è stato un modo “per ricordare all’Europa e al mondo che l’Italia è soprattutto il paese dei pacifico ingegno, dell’Arte e della Musica, valori dei quali è stata portatrice leader indiscussa per secoli“.

‘Ringrazio il Senato e le Istituzioni per il grande coraggio dimostrato nell’aprire una porta al nuovo che avanza, dando un grande segnale di apertura verso il futuro e di attenzione per l’estro creativo contemporaneo‘, ha proseguito il maestro.

Il ricavato del concerto verrà devoluto in beneficenza all’Ospedale Pediatrico Bambin Gesù, al quale verrà consegnato di persona a Natale da Renato Schifani.

Giovanni Allevi – Back to Life

Approfondimenti