cane corso

Un italiano di 23 anni uccide e mangia il cane della sorella; le gambe del cane, una femmina di Corso di 50 kg, marinate come se fossero dei prosciutti.

L’incredibile vicenda è avvenuta in un casolare occupato abusivamente su una collina di Firenze, e denunciata dalle guardie dell’Enpa. La pista per arrivare al caso è iniziata da un messaggio lasciato su Facebook:”Dopo che ho ucciso capretti e polli ho preso la decisione piu’ truce, ho ucciso il mio cane, l’ho appeso come un coniglio e denudato”. Nel casolare trovata la testa e la pelle del cane appese a pali in legno.

Il giovane, dopo essere stato interrogato ha confermato di aver ucciso e mangiato il cane, e ha ammesso di apprezzare il sapore della carne canina: “E’ buona e saporita, ha un aroma di tartufo” aggiungendo di volere fare un tappeto con la pelle dell’animale.

Approfondimenti