feng shui

feng shui

Feng shui: come arredare gli interni abitati in modo da creare armonia e sentire energia positiva

Si chiama feng shui la disciplina, nata oltre quattromila anni fa in Oriente, i cui principi orientano spesso il modo di arredare gli spazi interni.
Il feng shui, che in italiano significa vento ed acqua, ha le sue radici nella corrente filosofica cinese del taoismo e più in particolare nel concetto di Li: un ordine naturale universale da cui dipende l’energia vitale che scorre nel mondo.
E’ proprio in virtù di questi principi filosofici che il feng shui si ricollega all’arte di arredare gli interni: così come nel mondo naturale, anche negli spazi che abitiamo quotidianamente deve regnare la stessa armonia.
Secondo i maestri di Feng Shui, se gli oggetti e i mobili utilizzati per arredare la casa sono in armonia tra loro, comunicano a chi vi abita energie positive. Affinchè questo accada, e l’armonia così creata venga preservata, devono essere rispettati determinati criteri nell’arredo e nella disposizione di mobili e oggetti: vediamo più nel dettaglio quelli riguardanti l’arredamento degli interni.

Il Feng Shui e la camera da letto

La camera da letto deve possibilmente trovarsi in prossimità alla cucina e alla caldaia; al suo interno, tutti i materiali che emanano energia elettrica, come cavi e fili, TV, radio e telefono, devono essere tenuti distanti dal letto.
Per quanto riguarda il letto, esso va sistemato in modo tale non sia esposto in modo diretto alla luce solare, per impedire che l’ energia disturbi il sonno; è altrettanto importante che il letto non guardi in direzione di uno specchio, in quanto l’anima potrebbe rispecchiarsi durante la notte. La testata deve essere rivolta verso la propria direzione principale.
Per le stanze matrimoniali deve essere scelto il rosso e il bianco, utili per migliorare l’armonia nel matrimonio; si sceglierà il bianco per favorire il riposo, e si arrederà la stanza con molti specchi per stimolare l’energia sessuale.

Il Feng Shui e il soggiorno

Il soggiorno, il luogo più vissuto di qualsiasi casa, dovrebbe avere una pianta rettangolare oppure quadrata. Il divano non deve essere posizionato in prossimità di una porta o di qualsiasi altra apertura, bensì in posizione diametralmente opposta alla finestra ed alla porta, ad esempio radente al muro.

Il Feng Shui e la cucina

L’abitazione ideale è quella in cui alla cucina non si accede dall’entrata principale, in modo che i cibi vengano preparati senza essere toccati da eventuali energie negative provenienti dall’esterno.
Per quanto riguarda invece la disposizione dei mobili nella cucina, la porta dovrebbe trovarsi a fianco dell’angolo cottura e del lavello, mentre i fornelli non dovrebbero trovarsi sotto alla finestra, per evitare che il fuoco venga a contatto con il suo elemento opposto, l’aria.

Il Feng Shui e il bagno

La stanza dovrebbe essere situata in questo caso verso nord, lontano dall’ingresso e dalla cucina. Per arredarlo è consigliabile prediligere colori pastello, come bianco, verde o blu.

Approfondimenti