Muse mania, rock band inglese


Anche in Italia è esplosa la Muse mania, sono già introvabili i biglietti per il concerto del 21 novembre a Bologna e del 4 dicembre a Torino della rock band formatasi in Inghilterra nel 1994. Il complesso è composto da Matthew Bellamy (voce principale), Chris Wolstenholme e Dominic Howard.

Sono bastate meno di due ore per rendere introvabili anche gli ultimi biglietti disponibili per le tappe italiane. Le prime notizie trapelate dicono che Matt Bellamy e soci suoneranno su colonne alte circa 3 metri, che si muoveranno in senso verticale. Supporter delle due date italiane, come dei altre 12 tappe europee, gli scozzesi Biffy Clyro, invitati personalmente da Bellamy & Co.

I Muse sono una rock band formatasi nel 1994 a Teignmouth, Devon, Inghilterra. La band è composta da Matthew Bellamy, voce principale, chitarra, pianoforte e tastiera;Chris Wolstenholme (voce di sottofondo e basso), e Dominic Howard (batteria e percussioni). Morgan Nicholis (tastiere synth e voce di sottofondo) accompagna la band nei concerti dalla release del quarto album.

I Muse esordiscono nel 1999 con il primo LP: Showbiz, accolto con opinioni contrastanti da parte della critica, ma in generale venne etichettato come un tentativo da parte della band di imitare i Radiohead. Nel 2001 con il supporto di John Leckie viene pubblicato Origin of Simmetry, album con il quale i Muse rafforzano il loro stile e vi aggiungono alcuni elementi come i suoni distorti o sintetizzati che si affiancano al basso di Wolstenholme.

Dopo quest’album i Muse pubblicarono Hullabaloo Soundtrack, un doppio CD/DV contenente una raccolta di B-Sides e la performance parigina della band al Le Zenith nel 2001. Nel 2003 esce Absolution grazie al supporto alla produzione di Rich Costey. L’album riscuote un ottimo successo affermando la band a livello mondiale e la porta per la prima volta in vetta alle classifiche del regno Unito, garantendo al gruppo la possibilità di partecipare al Glastonbury Festival del 2004.

Nello stesso anno ebbe inizio il tour mondiale di Absolution con date anche in Australia e Stati Uniti; da quest’album hanno riscosso maggior successo i singoli Time is Running Out ed Hysteria. Nel 2006 esce Black Holes and Revelations, il lavoro più recente, accolto calorosamente dai fans di tutto il mondo, ha ottenuto ottimi pareri dalla critica e ha fruttato per la seconda volta della band i primi posti delle classifiche del Regno Unito, oltre all’ingresso nella Top 10 americana.

Da quest’album sono stati tratti fino ad ora i singoli Supermassive Black Hole, Starlight e Knights Of Cydonia. A conferma del successo di quest’ultimo lavoro i Muse sono stati premiati con l’Award come migliore Band Alternative agli MTV European Award il 2 novembre 2006, anno in cui sono stati impegnati anche in un tour europeo che li ha visti in Italia esibirsi a Roma, Bologna e Milano.

Nel 2007 si sono esibiti dal vivo al Wembley Stadium, a giugno, alla sua apertura. A testimonianza di quest’ultimo concerto è l’album dal vivo HAARP.

Video “Supermassive Black Hole” – Muse


Approfondimenti