Come ogni anno, inizia in questi giorni l’incubo degli imminenti esami di maturità per i 500.000 studenti che quest’anno andranno ad affrontare la prima prova importante della loro vita. Prova che, per una ragione o per un’altra, difficilmente dimenticheranno.

Qualche giorno fa, sono state rese note dagli istituti le varie commissioni chiamate a giudicare le prove degli alunni in tutta Italia. I nomi di presidenti e commissari sono disponibili sul sito www.istruzione.it e si possono ricercare attraverso la tipologia di istituto (indicando la provincia di riferimento), il nome dell’istituto stesso (indicandone sempre la provincia) o addirittura il nome del docente.

La prima prova è fissata per mercoledì 22 giugno ed è quella che ogni anno suscita più ansia e curiosità: il tema di italiano. Sono infinite le tematiche che potrebbero essere scelte per giudicare il livello e il corretto utilizzo della lingua italiana e, a volte, anche il grado di conoscenza circa alcuni argomenti di attualità.

I temi non sono ancora conosciuti, ma su internet si possono leggere già diverse indiscrezioni.
Tra le varie tematiche di attualità, potrebbe essere scelto il 150° Anniversario dell’Unità d’Italia (e qui i ragazzi dovranno sfoderare tutte le loro conoscenze di storia apprese nel corso dei loro studi), oppure la morte di Bin Laden. C’è chi pensa alla guerra in Libia come possibile traccia, o la beatificazione di Giovanni Paolo II, o ancora la recente catastrofe naturale del Giappone.

Per chi si vorrà cimentare nell’analisi del testo, invece, tra gli autori più probabili ci sono Ungaretti e D’Annunzio, ma possibili anche Pirandello, Pascoli, Calvino, Svevo e Grazia Deledda.

La seconda prova degli esami è fissata per giovedì 23 giugno: è prevista una prova diversa in base all’indirizzo di ogni istituto. Per il liceo classico è prevista la prova di latino, per lo scientifico di matematica, per il linguistico di lingua straniera, per il pedagogico di pedagogia, per l’artistico di disegno geometrico, prospettiva e architettura.
Mentre per quanto gli istituti tecnici e professionali, la seconda prova sarà di economia aziendale per ragioneria, costruzioni per i geometri; tecnica turistica per l’Istituto tecnico per il turismo; alimenti e alimentazione per lalberghiero, e così via…

Mistero invece su terza e quarta prova scritte che si svolgeranno rispettivamente il 27 e 28 giugno.
Ma ciò che suscita negli studenti il vero terrore è la prova orale dove davvero non si sa cosa potrebbe accadere… 😀
Gli esami orali inizieranno probabilmente il 30 giugno e proseguiranno indicativamente fino alla metà di luglio.

Comunque vada, la sensazione di assoluta libertà e di soddisfazione che ogni studente proverà a conclusione degli esami di maturità davvero non ha eguali, indipendentemente dal risultato.

In bocca al lupo a tutti!

Approfondimenti