istrice

istrice

Eden, un’armonica orchestrazione di gusti musicali diversi

E’ in uscita, il prossimo 8 marzo, il nuovo album dei Subsonica, dal titolo “Eden”, in arrivo dopo 3 anni di silenzio.
Come spiega Max, uno dei componenti del gruppo, «Ciascuno di noi ha gusti musicali suoi, idee sue, e un ego piuttosto ingombrante». Eden, come gli altri album precedenti dei Subsonica, è però il frutto di un ritiro in una casa in campagna alla ricerca dell’equilibrio tra gusti così diversi.
Come spiega Samuel: «Dopo un po’ di quella vita in comune, la musica veniva fuori naturalmente. Per dire, una mattina mi sono alzato presto, con un motivo in testa, e ho cominciato a canticchiare; Boosta, che dormiva nella mia camera, si è svegliato, è andato alla tastiera e ha accennato gli accordi; dopo un po’ è entrato Max con la chitarra e ha aggiunto un arpeggio… Eden, la canzone che dà il titolo all’album, è nata così, a colazione».

“Istrice”, il secondo singolo estratto dall’album “Eden”

E’ dagli scorsi giorni in rotazione radiofonica “Istrice“, secondo brano, dopo “Eden”, estratto che anticipa l’uscita dell’album. “Istrice” è dedicato ad una storia d’amore che nasce a Torino, città di origine dei componenti del gruppo. I protagonisti della vicenda narrata attraverso la musica non esprimono in modo lineare i loro sentimenti, preferendo imbarcarsi in complicate sfide, e sono per questo paragonabili quasi agli ispidi aculei di un istrice rinchiuso su di sé per le spinose storie personali che hanno alle spalle e impediscono loro di aprirsi con serenità e coerenza . Del resto, come i Subsonica stessi commentano, “…è forse Torino stessa a essere una città sfuggente, dall’umore selvatico, che tende a nascondere il proprio cuore in mezzo al traffico di anime”.
«Ogni volta, finito un album, un tour, bisogna distruggere ciò che è accaduto per costruire un percorso nuovo. Cambiamo noi, cambia la musica che ascoltiamo, di conseguenza cambia la musica che suoniamo. Tutto lì», spiega Max.
“Istrice” è contraddistinto infatti da un tono diverso da quello dei brani precedenti dei Subsonica: semplice, diretto ed essenziale nel testo. La particolarità del singolo è un fruscio che si sente in sottofondo, lo scorrere del Po registrato dalla riva dei Murazzi e compresso a tempo sulla base.
«La cosa complicata da far capire – aggiunge Samuel – è che non abbiamo perso la dimensione live anche se esce un pezzo più “rallentato”. Come Istrice, per esempio. C’è un livello d’energia sotto cui non si scende, ma non possiamo restare prigionieri dei cliché, replicare noi stessi».

Il tour dei Subsonica: le date

Il tour della band torinese partirà il 31 marzo e si concluderà, dopo 10 tappe, il 16 aprile; il costo unico dei biglietti è di 20€. Ecco le date:
31/03 Pordenone – Palasport
01/04 Verona – Palasport
02/04 Genova – 105 Stadium ( Ex Vaillant Palace )
07/04 Roma – Palalottomatica
08/04 Caserta – Palamaggiò
09/04 Bari – Palaflorio
11/04 Torino – Palaolimpico
12/04 Milano – Mediolanum Forum
15/04 Firenze – Mandela Forum
16/04 Bologna – Futurshow Station

Video: “Eden”-Subsonica

video