Ecomaretona, un viaggio per salvare le coste italiane che testimonia il crescente interesse per le tematiche dell’ambiente

Si chiama Ecomaretona la corsa a tappe su un percorso di 1000 km lungo la costa tirrenica, da Ventimiglia a Reggio Calabria. Partita lo scorso 29 giugno da Ventimiglia, la corsa raggiungerà  domani 15 agosto 2008 Festambiente, la manifestazione maremmana dedicata ai temi dell’ecologia e della solidarietà  che si svolge ogni anno a Rispescia, in provincia di Grosseto.

Goletta Verde, la storica barca del Festival, è accompagnata quest’anno nel suo viaggio finalizzato al monitoraggio della situazione dei mari italiani proprio dall’Ecomaretona.

Giuseppe Tamburino, il 51enne maratoneta torinese ideatore di Ecomaretona, è stato affiancato in questo percorso durato 45 giorni da piu’ di 1.000 sportivi e da qualche centinaio di ciclisti, toccando 5 Regioni e 119 Comuni.

Oltre 150 i sindaci e Assessori comunali incontrati lungo il viaggio, più di 50 le ore di registrazione video tese a documentare la corsa e lo stato di salute delle coste italiane.

Lo studio di Tamburino, volto a rintracciare e denunciare sia i fenomeni di degrado che le risorse e bellezze italiane, ha ribadito il ruolo svolto dalla costa tirrenica come specchio del paese e la volontà  emergente di partecipare in modo attivo alle tematiche dell’ambiente in cui viviamo. Scopo della manifestazione è quello di simolare i cittadini italiani a contribuire al miglioramento dell’ambiente e al rispetto per la natura a partire dai comportamenti messi in atto quotidianamente.

Come Giuseppe Tamburino ha dichiarato, Ecomaretona si è rivelata “un’esperienza unica”, attraverso la quale è ha avuto la possibilità  di “vedere l’Italia da una prospettiva completamente differente da quelle canoniche”.

Ecomaretona ripartirà  nell’estate del 2009 alla volta della costa adriatica; la tappa di partenza sarà  Reggio Calabria, quella di arrivo Trieste.

Giuseppe Tamburino impegnato nell’Ecomaretona