E’ morta Chanel, la cagnolina


Chanel aveva 21 anni, equivalenti a 147 anni di un uomo.

Viveva a New York la cagnolina deceduta negli scorsi giorni per cause naturali, quando aveva già compiuto 21 anni.

Chanel, questo il nome del bassottino newyorkese, è la cagnetta più longeva del mondo; come riporta il New York Daily News, l’eta’ di Chanel equivarrebbe a circa 147 anni di un uomo.

Un paio di occhiali colorati e un cappottino pesante anche in estate per Chanel

Proprio come un essere umano, la cagnetta, data l’avanzata età, aveva molti “acciacchi“, tra cui tremori tipici dell’età senile e una forma grave di cataratta, per curare la quale Chanel portava sempre un paio di occhiali colorati.

A contraddistinguere la cagnetta era anche un cappottino che i padroni, Denise e Karl Shaugnessy, le facevano indossare anche d’estate per proteggere le sue ossa dal freddo.

I fattori determinanti per la longevità di Chanel: tanto affetto e una buona alimentazione

Chanel aveva solo sei settimane di vita quando Denice e Karl la trovarono abbandonata in un rifugio e decisero di portarla a casa con loro.

Tra i fattori che hanno contribuito alla lunga vita di Chanel, oltre al grande affetto nutrito nei suoi confronti da parte dei padroni, c’è senz’altro il tipo di alimentazione, una ” dieta speciale che le ha permesso di vivere a lungo“, a base di pollo, – come ha spiegato al Sun Denice

Chanel, racconta la padrona, era comunque molto golosa, e amava in particolar modo il cioccolato e il burro d’arachidi.

Il cane che potrebbe ora, dopo la morte di Chanel, entrare nel guinness dei primati per longevità, è Max, della Louisiana, che avrebbe compiuto 26 anni.