Zarqawi

Abu Al Zarqawi, il luogotenente di bin Laden in Iraq, è stato ucciso con un raid aereo dagli americani che erano riusciti a individuare il suo rifugio a Baquba. Due bombe da 250 chili lo hanno distrutto. Al Qaida ha già  annunciato il nome del successore: Abu Rahman. Bush ha commentato: «Giustizia è fatta».

Dal punto di vista occidentale, la morte di Zarqawi è una significativa vittoria perché distrugge il mito secondo cui i capi di Al Qaida sono imprendibili, e probabilmente riduce le capacità  operative dell’internazionale del terrore in Irak. Ma paradossalmente dalla morte di Zarqawi trae vantaggio anche Osama Bin Laden. Da morto, Zarqawi sarà  celebrato come un grande martire. «Abu Musab al Zarqawi è un eroe dell’Islam»Â così il numero due di al Qaeda, l’egiziano Aywar al Zawahiri, in un messaggio video appena trasmesso da al Jazeera, si riferisce parlando del capo di al Qaeda in Iraq,