diventare-istruttore-guida

diventare-istruttore-guida

Oggi ci occupiamo di una di quelle professioni che, nel male o nel bene, probabilmente non risentono della crisi economica generale come le altre. Avere la patente è oggi fondamentale: spesso nei piccoli paesi mancano i mezzi pubblici e raggiungere scuole e uffici è impossibile senza un’auto.
Inoltre, oggi la patente è indispensabile anche per i ragazzi che, dai 16 anni, possono guidare i motocicli leggeri solo se in possesso della patente A1.

L’insegnante di teoria e l’istruttore di guida sono due professioni che richiede sufficiente formazione e preparazione, ma anche predisposizione e motivazione per l’insegnamento. L’istruttore è inoltre una professione di responsabilità e richiede impegno e dedizione, quindi si tratta di uno di quei lavori per cui probabilmente bisogna essere portati.

I corsi di formazione e le procedure per l’abilitazione di insegnanti ed istruttori di autoscuola sono regolamentati dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti con DECRETO n. 17 del 26 gennaio 2011. Ecco cosa devono fare coloro che aspirano a diventare insegnanti o istruttori di guida.

Come diventare istruttore di guida

Innanzitutto è necessaria una prima distinzione tra l’insegnante di teoria e l’istruttore di guida: anche se spesso nelle autoscuole le due professioni sono esercitate dalla stessa persona, in realtà i requisiti e la formazione sono diverse.

INSEGNANTE DI TEORIA:

I requisiti necessari per l’abilitazione sono:

  • Avere compiuto i 18 anni d’età
  • Essere in possesso di un diploma di scuola media superiore (5 anni)
  • Essere in possesso di patente B normale o speciale
  • Non essere stato dichiarato “delinquente abituale” e non aver subito condanne

Coloro in possesso di questi requisiti devono seguire un corso di formazione della durata di 145 ore, presso una delle sedi territoriali autorizzate. Con l’attestato di frequenza ottenuto, si dovrà quindi fare domanda di ammissione all’esame.

In cosa consiste l’esame?
Si tratta di una prova suddivisa in 4 parti:

  • un primo test scritto costituito da 2 schede contenenti 40 domande ciascuna. Il candidato dovrà cercare di rispondere correttamente ai quiz nel tempo massimo di 40 minuti. Per essere ammessi alla fase successiva, sono concessi al massimo 2 errori.
  • il secondo test dell’esame è sempre scritto, ma a domande aperte. La commissione sceglie tre argomenti e il candidato dovrà sviluppare sinteticamente i temi entro un tempo massimo di sei ore. A ciascun tema verrà dato un punteggio da 0 a 10: per essere ammessi alla fase numero 3 dell’esame, si dovrà ottenere un punteggio di minimo 5 punti per argomento e di 18 punti complessivamente (su 30 punti totali).
  • dopo le due prove scritte, il candidato dovrà superare un test orale in cui la commissione chiede di simulare una lezione di teoria su un determinato argomento d’esame. Il punteggio minimo da ottenere è 18/30, per poter essere ammesso alla quarta e ultima prova.
  • il test finale consiste nell'”interrogazione”, ovvero in una prova orale davanti alla commissione sugli argomenti studiati durante il corso. Ottenuto il solito punteggio di almeno 18 punti (su 30) si sarà conseguito il titolo di insegnante di teoria, di cui verrà rilasciato apposito attestato ufficiale.

L’insegnante di teoria dovrà comunque tenersi aggiornato frequentando i corsi di formazione periodica, della durata di 8 ore, durante i quali saranno trattati questi temi:
a) il mantenimento e il miglioramento delle competenze generali degli insegnanti
b) i cambiamenti normativi legati alla sicurezza
c) le nuove ricerche riguardanti l’area della sicurezza stradale, in particolare il comportamento dei giovani conducenti, compresa l’evoluzione delle tendenze delle cause di incidente
d) i nuovi sviluppi dei metodi di insegnamento e di apprendimento

ISTRUTTORE DI SCUOLA GUIDA:

I requisiti necessari per l’abilitazione sono:

  • Avere compiuto i 21 anni d’età
  • Essere in possesso di un diploma di scuola media superiore
  • Essere in possesso almeno delle patenti B, C+E e D (anche della patente A per poter svolgere l’attività di istruttore per i motoveicoli)
  • Non essere stato dichiarato “delinquente abituale” e non aver subito condanne

Coloro in possesso di questi requisiti devono seguire un corso di formazione della durata di 80 ore teoriche e 40 ore pratiche (32 ore per coloro che non sono in possesso della patente A), presso una delle sedi territoriali autorizzate. Con l’attestato di frequenza ottenuto, si dovrà quindi fare domanda di ammissione all’esame.

In cosa consiste l’esame?
Si tratta di una prova suddivisa in 3 parti:

  • un primo test scritto costituito da 2 schede contenenti 40 domande ciascuna. Il candidato dovrà cercare di rispondere correttamente ai quiz nel tempo massimo di 40 minuti. Per essere ammessi alla fase successiva, sono concessi al massimo 2 errori.
  • il secondo test dell’esame è orale: la commissione farà delle domande al candidato sugli argomenti oggetto d’esame. Si dovrà ottenere un punteggio di minimo 18 punti (su 30 punti totali) per essere ammessi alla terza parte della prova.
  • terza parte d’esame: prova pratica. Il candidato dovrà dimostrare le sue abilità nell’istruzione alla guida di un veicolo. Un componente della commissione fingerà di essere l’allievo e, a bordo di un veicolo della categoria A (se in possesso del requisito), B e uno a scelta tra C, C+E, D, valuterà il candidato con un punteggio da 0 a 10 per ogni prova: si dovrà ottenere un punteggio di minimo 5 punti per prova e di 18 punti complessivamente (su 30 punti totali) per conseguire l’attestato di istruttore di guida.

Anche per gli istruttori sono previsti corsi di formazione periodica per tenersi aggiornati.

Il costo di questi corsi è totalmente a carico degli interessati e non è previsto nessun tipo di finanziamento pubblico. Il prezzo varia a seconda dell’autoscuola (o del centro di istruzione automobilistica) autorizzata, ma indicativamente si aggira intorno ai 2000 euro per il corso Insegnante e 3000 euro per il corso Istruttore. Potrebbe sembrare un salasso di questi tempi, ma anche un sicuro investimento per il futuro…

Offerte di lavoro per istruttore di guida

Qui di seguito un elenco di annunci di lavoro per “insegnante di guida”:


Lavoro istruttore guida, insegnante guida , offerte di lavoro istruttore guida, insegnante guida , Jooble

jooble

Approfondimenti