Allo scoccare della mezzanotte oltre 120 milioni di bottiglie di spumante made in Italy saranno stappate nel mondo, tra case private e luoghi pubblici.

decalogo per gustare lo spumante

Ecco IL DECALOGO PER GUSTARE BENE LO SPUMANTE:
Per offrire come si deve e gustare bene lo spumante ci sono delle regole precise. Ecco le otto regole d’oro messe a punto dalla Coldiretti per valorizzare al meglio le bollicine la notte di capodanno:
– Non offrire lo spumante ghiacciato, ma tirarlo fuori dalla cantina un paio d’ore prima e raffreddarlo in un secchiello con ghiaccio tritato, acqua fredda e sale grosso.
– La temperatura migliore è compresa fra gli 8 ed i 12 gradi. – Berlo esclusivamente in una flà»te a forma di tulipano che consente agli aromi di svilupparsi liberamente.
– Per gustare al meglio l’effervescenza sciacquare i bicchieri con acqua calda e sapone neutro.
– Stapparlo tenendo con una mano il tappo e facendo ruotare con l’altra mano la bottiglia leggermente inclinata accompagnando sempre l’espulsione del tappo.
– Far uscire lentamente il gas e versarlo tenendo la bottiglia dal fondo e non dal collo per evitare che lo spumante si riscaldi con il calore della mano. – Mai utilizzare del ghiaccio nel bicchiere.
– Conservarlo in una cantina buia, fresca e senza sbalzi di temperatura, in posizione orizzontale.