Monthly Archives: dicembre 2013

Sanremo 2014, Campioni: il gradito ritorno di Antonella Ruggiero

Festival di Sanremo 2014: Antonella Ruggiero vuol dire qualità
Un’edizione per “annusare” l’aria, lo scorso anno, accompagnando i Marta Sui Tubi nella serata dei duetti, quindi il via libera per il grande ritorno. Antonella Ruggiero sarà in gara alla 64° Festival di Sanremo con i brani “Quando balliamo” e “Da lontano”, per una presenza che certifica il marchio di qualità dell’edizione 2014. Qualità che non è mai mancata nelle scelte della Commissione durante le fin qui quattro “gestioni” di Fabio Fazio: non è un caso, allora, che Antonella fosse in gara anche nel 1999, durante la prima edizione condotta dal presentatore savonese, quando la cantautrice genovese andò ad un passo dalla vittoria, chiudendo al secondo posto dietro con “Non dimentico (se non ci fossero le nuvole)”, dietro ad Anna Oxa, vincitrice con “Senza Pietà” per un podio interamente al femminile, completato da Mariella Nava. Un secondo posto che bissò quello che Antonella ottenne anche l’anno precedente, con “Amore lontanissimo” (brano vincitore del Premio della Critica Mia Martini), in quella che fu la prima delle sue cinque partecipazioni da solista, dopo le altrettante come vocalist dei Matia Bazar, con i quali arrivò la soddisfazione del successo nel 1978, con “… E dirsi ciao”.

By |dicembre 31st, 2013|Festival Sanremo, Musica|0 Comments

Sanremo 2014, Campioni: il salto triplo di Renzo Rubino

Il reduce delle Nuove Proposte
Nel suo piccolo, ha già stabilito un record. Perché il 2014 sarà il primo anno in cui il vincitore della Sezione Nuove Proposte del Festival precedente non sarà in gara, al pari del secondo classificato, Ilaria Porceddu, ma al contrario del terzo. Per molti fans di quest’ultimo, Renzo Rubino, tale decisione non è che una conferma di come sarebbero dovute andare le cose nel 2013, quando il brano allegro, orecchiabile ma “disimpegnato” di Antonio Maggio, “Mi Servirebbe Sapere”, ebbe la meglio su “Il Postino (amami uomo)” di Rubino, a dispetto del parere della Critica, che insignì il cantante tarantino del premio intitolato a Mia Martini. Al di là dei gusti personali, non esiste un canone assoluto sulla priorità da accordare alla canzone “sanremese” piuttosto che a quella “impegnata”, ma la realtà dice che Maggio, dato per sicuro partecipante, non ci sarà, mentre Rubino proverà a completare il salto magari con un bel piazzamento sul podio.

By |dicembre 31st, 2013|Festival Sanremo, Musica|0 Comments

Porte scorrevoli online, risparmio garantito

In tempi come questi, affrontare delle spese importanti come quelle delle porte di interni può essere un discorso spinoso. Se si vuole un prodotto di qualità bisogna mettere in preventivo una spesa discreta. Ma non basta. Si deve aggiungere quello del carburante necessario per andare in giro alla ricerca di quelle giuste, non sempre, infatti, siamo fortunati e le troviamo nel primo negozio che visitiamo. Bisogna curare particolarmente la scelta in base alla nostra casa, al tipo di arredamento, alla pavimentazione e, non ultimo, alle pareti.

By |dicembre 31st, 2013|Arredamento|0 Comments

La vita e la felicità Michele Bravi, testo e video

“La vita e la felicità” è il titolo del primo singolo di Michele Bravi, vincitore della settima edizione di X Factor, durante la quale il giovane cantante umbro, che ha compiuto 19 anni lo scorso 19 dicembre, ha portato al successo durante le ultime due puntate il brano scritto per lui da Tiziano Ferro e da Zibba, al secolo Sergio Vallarino.

By |dicembre 31st, 2013|Musica, Testo video traduzione|0 Comments

Ordinary Love U2, testo video e traduzione

“Ordinary Love” è il titolo del nuovo singolo degli U2, composto appositamente dalla band capitanata da Bono Vox per fare da colonna sonora di “Long Walk To Freedom”, biopic di Justin Chadwick sulla vita di Nelson Mandela, scomparso lo scorso 5 dicembre.

By |dicembre 31st, 2013|Musica, Testo video traduzione|0 Comments

Sanremo 2014, Campioni: il sospirato debutto di Giuliano Palma

Giuliano Palma a Sanremo 2014: meglio tardi che mai
Neffa, Nina Zilli, Club Dogo, ma anche Caro Emerald e Marracash. Ma ora, è arrivato il momento di mettere da parte le featuring, e di prendersi il palco tutto per sé. E che palco! Alla verde età di 48 anni, Giuliano Palma ha deciso di debuttare al Festival di Sanremo da cantante “titolare”, dopo averlo già calcato nel 2011, precisamente venerdì 12 febbraio, nella serata dei duetti, cantando “Per Sempre” in coppia con Nina Zilli. Lo farà interpretando “Così lontano” e “Un bacio crudele”, due pezzi che il popolare cantante milanese si è come d’abitudine scritto da sé, e che prima ancora di essere ascoltati sembrano esprimere già l’essenza di un musicista sofisticato quanto vocalmente impeccabile, cui non ha pesato spendere la prima parte di carriera prestando la voce a cantanti già affermati per partecipazioni di successo. Cantanti peraltro dalla cifra artistica molto diversi tra loro, basti pensare al mondo musicale che separa il jazz dell’olandese Caro Emerald (la ricordate? Quattro anni fa ci fece ballare con “Back It Up”) da Neffa, grazie al quale Palma si fece conoscere al grande pubblico nell’ormai lontano 1995, cantando il ritornello di “Aspettando il sole”, uno dei brani più famosi del cantante salernitano, per tacere dei Club Dogo, il gruppo rap italiano per eccellenza che ha dato spazio alla calda voce di Palma in “P.E.S.”, una delle hit della scorsa estate.

By |dicembre 30th, 2013|Festival Sanremo, Musica|0 Comments