Video Dargen D’Amico L’amore a modo mio

Qui di seguito il video Dargen D’Amico L’amore a modo mio:

“L’amore a modo mio” è il singolo del rapper milanese Dargen D’Amico primo estratto ufficiale dall’album Vivere aiuta a non morire che, pubblicato il 30 aprile, si avvale di collaborazioni illustri, da Enrico Ruggeri a Max Pezzali, e, prima della pubblicazione ufficiale, ha vissuto una singolare anticipazione con i cosiddetti bodyglasses, una linea di occhiali da sole realizzati dallo stesso Dargen.

“L’amore a modo mio”, scaricabile su iTunes dal 26 marzo, vanta prestigiose collaborazioni, a partire da quella del rapper J-Ax ma prezioso è anche l’intervento di Roofio dei Two Fingerz per la base. Il video, uscito il 29 marzo in esclusiva per Deejay Tv e pubblicato il 4 aprile sul canale You Tube di D’Amico, descrive una festa ambientata in un interno dove un gruppo di amici, tra i quali Dargen e J-Ax, si lasciano andare a libere interpretazioni dell'”essere giovane”. Ed appunto delle individuali “visioni” dell’amore. Il brano è percorso da un ritmo orecchiabile e più veloce rispetto ai pezzi tradizionali di D’Amico, valorizzando al massimo il beat di Roofio.

Dargen D'Amico

Dargen D’Amico

Testo Dargen D’Amico L’amore a modo mio

Qui di seguito il testo Dargen D’Amico L’amore a modo mio:


Esco dal barbiere sbarbato come Barbie
vuoi fare quattro salti? sai dove trovarmi
faccio sentire Sade faccio sentire DeSade
faccio sentire i cessi opere d’arte, Duchamp
la pancia nuda sulla piastrelle fredde
dici che sei imbarazzata, beh non si direbbe
ricordo con la lingua sfogliandomi il palato
celebro il celibato
e faccio l’amore a modo mio
Faccio l’amore a modo mio
mio mio mio mio mio mio
Faccio l’amore a modo mio
mio mio mio mio mio mio
Faccio l’amore a modo mio
Faccio l’amore a modo mio
Arrivo in discoteca in infradito ed in pareo
femmina alpha con me hai fallito, Alfa-Romeo
io c’ho la fede al dito e non sarò il tuo trofeo
e ti ridò i 2 di picche che mi hai dato ai tempi del liceo
e non funziona il trucco della tua microgonna
e se tu fai la disinvolta sarò io la prima donna
che poi se fai la conta son già stati tutti sotto
mo’ io sto seduto non sedotto
e faccio l’amore a modo mio
Faccio l’amore a modo mio
mio mio mio mio mio mio
Faccio l’amore a modo mio
mio mio mio mio mio mio
Faccio l’amore a modo mio
Faccio l’amore a modo mio
Fai ”Aaaaaaahh” fai respiri grossi
poi fai ”mh, ahh” come se non ci fossi
penso a tutto io come ha fatto Dio
e se Dio mi vuole vivo l’amore è il motivo
domani in prima pagina ci troverai il mio viso
titolo: ”il primo uomo tornato dal Paradiso”
è una prigione, non ci vivrei neanche morto
perché ho un cuore contorto
e faccio l’amore a modo mio
Faccio l’amore a modo mio
mio mio mio mio mio mio
Faccio l’amore a modo mio
mio mio mio mio mio mio
Faccio l’amore a modo mio
Faccio l’amore a modo mio
Ora balli da sola perché sai che guardan tutti
dici ”io ballo da sola” ma non sai chi è Bertolucci
è il tuo push-up è un cliché come le auto-reggenti
io sarei sputtanato ma sei te che sputtaneggi
mi parli sbiascicato, si sente che non reggi
io sono coniugato, tu invece sbagli i verbi
non sono più in balia non è megalomania
ma è mega la monogamia
e faccio l’amore a modo mio
Faccio l’amore a modo mio
mio mio mio mio mio mio
Faccio l’amore a modo mio
mio mio mio mio mio mio
Faccio l’amore a modo mio
Faccio l’amore a modo mio