panorama-danzica

Danzica, panorama



Situata nel nord della Polonia, alla foce del fiume Motlawa e lungo le rive del Mar Baltico, Danzica è una città di circa 460.000 abitanti. Danzica è capoluogo del vovoidato di Pomerania ed è il porto principale della regione polacca.

Il motto degli abitanti, i Gedanesi (dal nome dell’originario nucleo della città, Gedanum), è Nec temere, nec timide (Né temerariamente, né timidamente).

Il fascino di Danzica sta proprio nella popolazione che la abita: un miscuglio di etnie, dai tedeschi ai polacchi, dai fiamminghi agli ebrei, dagli scozzesi agli olandesi.

Danzica, una delle città ospitanti gli europei di calcio 2012

Danzica è una delle città della Polonia che ospiteranno il campionato europeo di calcio 2012: la fase finale del torneo si svolgerà infatti in Polonia e Ucraina ( i due paesi organizzatori) dall’8 giugno al 1º luglio 2012.

Cenni storici, Danzica

La fondazione ufficiale della città avvenne intorno alla fine del X secolo, quando il duca Mieszko I di Polonia fece costruire una fortezza attorno alla quale si sviluppò un insediamento urbano.

Riconosciuta ufficialmente come città nel 1224, col nome di Gdansk, all’inizio del XIV secolo Danzica venne coinvolta nella guerra tra Polonia e Brandeburgo.

Nel XV secolo Danzig divenne città autonoma, posta sotto il sovrano Casimiro IV Jagellone.

Fino alla metà del XVII secolo Danzica conobbe un periodo di grande prosperità

Il 9 settembre 1807 la libera città di Danzica venne proclamata da Napoleone Stato semi indipendente. Con il Trattato di Versailles (1919) venne creata la Libera Città di Danzica.

Itinerari e luoghi da visitare a Danzica

La Città Grande

Il fulcro del centro storico di Danzica è la Città Grande, la cui via si raccoglie attorno alla strada principale, Ulica Dlugaa o “Strada Lunga”) e alla piazza del Mercato Lungo, o “Dlugi Targ”.

Danzica, Città Vecchia

Danzica, Città Vecchia



A nord della città grande si trova la Città Vecchia, o “Stare Miasto”.

Via Ulica Mariacka e la Fontana di Nettuno

Via Ulica Mariacka, o “via dell’ambra”, è nota, come dice il nome, per la lavorazione dell’ Ambra: qui si trovano infatti molti gioiellerie di Ambra. La via è molto amata da giovani e non solo per la vivacità e lo stile caratteristico degli edifici antichi e dei balconi con decorazioni in ferro battuto.

Nella stessa via si trova la Fontana di Nettuno, simbolo della città di Danzica, ed eretta nella prima metà del Seicento.

 

Danzica, Castello di Malbork

Danzica, Castello di Malbork



Castello di Malbork
A circa 60 km a sud-est dell’agglomerato della Città Tripla si trova la cittadina di Malbork, nella quale l’attrazione principale è costituita dall’omonimo castello. Si tratta del più grande castello medioevale d’Europa, dal 1997 parte del Patrimonio dell’ Unesco. Nella fortificazione ebbe sede, tra il 1274 e il 1457, il Grande Maestro dell’Ordine Teutonico e dei suoi cavalieri.

 

Tradizione enogastronomica, Danzica

Tra i piatti tipici che è possibile gustare a Danzica troviamo i “bigos”, ovvero un tipo di pane dalla forma quadrata, farcito con crauti, carne, salsiccia e spezie.

Da gustare anche i ‘Golabki,’ involtini di cavolo verza ripieni di carne, cipolle, riso o grano e conditi con della salsa al pomodoro.

Eventi e folklore, Danzica

L’evento più atteso a Danzica è forse quello noto come Neptunalia, o Festival di Primavera: si tratta di una manifestazione che si svolge ogni anno nel mese di maggio e durante la quale concerti di famose band internazionali si alternano ad eventi culturali di vario genere.

Il nome dell’evento deriva dalla statua del Dio Nettuno, situata nella via principale di Ulica Dluga, ritenuta simbolo della città.

Link utili:

Approfondimenti