controllo del vicinato

controllo del vicinato



Il progetto dell’assessore Stefano Maullu

Stefano Maullu, assessore della Regione Lombardia, ha predisposto un importante progetto per garantire la sicurezza della vita in città.
Uno dei suoi punti essenziali è quello costituito dal “controllo del vicinato”: i cittadini avranno l’importante incarico di indicare alle forze dell’ordine eventuali persone sospettate di minacciare la sicurezza nel quartiere di residenza.

Gli incarichi affidati agli amministratori di condominio e alle associazioni di categoria

Più in particolare il progetto, che si ispira all’analogo Neighbourhood Watch anglosassone, prevede un impegno delle associazioni di categoria e agli amministratori di condominio nel garantire la sicurezza attraverso azioni concrete come la denuncia della presenza di un clandestino nel vicinato, l’annotazione di targhe di macchine sospette e l’affissione nelle vie delle zone a rischio di cartelloni dissuasori recanti slogan come “Questa è una zona sotto il controllo del vicinato” o “Attento, in questo quartiere c’è chi ti osserva ed è pronto a chiamare la polizia”

Il controllo del vicinato entrerà in vigore a Milano da gennaio

Il sistema di “controllo del vicinato” inizierà ad essere attuato a Milano a partire dal prossimo gennaio 2010.

Maullu: il sistema di controllo del vicinato rafforzerà il rapporto tra i cittadini e le forze dell’ordine

Come ha spiegato l’assessore Maullu, uno dei corollari del progetto è il coinvolgimento dei cittadini sul tema della sicurezza “creando l’abitudine di rivolgersi alle forze dell’ordine” e rafforzando quindi il “rapporto tra i cittadini e le forze dell’ordine, in primo luogo la polizia locale”.

Immagine tratta da:
http://kataweb.it

Approfondimenti