moda estate


Lo stile maschile declinato al femminile domina le passerelle. Gli stilisti propongono capi di vestiario presi direttamente dal guardaroba di lui.

Torna il gilet, ma in fogge nuovissime. E’ il trend dell’estate, proposto da tutte le firme della moda. Lo troviamo prevalentemente con scollo ampio ed arrotondato, semplice o con inserti di altri tessuti a contrasto. Ne possiamo trovare a schiena scoperta o meno, con colletto o senza. La nota dominante sono le linee attillate e striminzite, che ne fanno un capo molto femminile da osare a pelle nuda.

Capisaldi dello stile maschile sono i completi gessati , molto severi e rigorosi. Si possono sdrammatizzare con sottogiacca vivaci o enfatizzare con camicie minimali. Possiamo trovare anche tailleur gessati in chiave femminile: a giacche classiche se ne contrappongono di corte e sciancrate, pantaloni a vita bassa larghi prendono il posto di quelli a sigaretta. Ai piedi stringate per un perfetto look da manager oppure tacchi altissimi per rendere l’insieme più intrigante.

Fra gli accessori immancabili le bretelle, proposte da molti stilisti. Si possono abbinare con pantaloni e camicie ma vanno bene anche per dare un tocco in più alle gonne corte, creando un malizioso contrasto. Un altro accessorio indispensabile è la cravatta: lunga, rubata a lui oppure corta e sbarazzina, da portare con nodo lento. Fondamentale anche il cappello, molto in voga in stile borsalino, in tessuto o in paglia intrecciata ma sempre scuro.

Se ci si veste in stile maschile, il make-up può essere in sintonia, molto naturale oppure si può provare qualcosa di più audace: occhi bistrato in nero e labbra con gloss trasparente. Anche per quanto riguarda l’acconciatura si può scegliere se restare in tema con un raccolto semplice o puntare al contrasto con chiome ondulate e fluenti.

Quest’estate per sedurre tiriamo fuori il nostro lato maschile!

moda estare


Approfondimenti