herpes-labiale

herpes-labiale

L’herpes labiale: che cosa è e come si manifesta

L’herpes labiale, o febbre delle labbra, è una malattia della pelle causata da un virus che colpisce prevalentemente le labbra e le zone vicine.
L’herpes che colpisce le labbra si manifesta improvvisamente, dopo un lungo periodo di latenza nell’organismo, non appena le difese immunitarie si abbassano.
La sintomatologia comprende prurito e bruciore; i segni visibili che permettono di riconoscere il virus sono vescichette a grappolo e bollicine, destinate a trasformarsi in antiestetiche crosticine. Talvolta sono riscontrabili gonfiore alle linfoghiandole e un leggero aumento della temperatura corporea.

L’herpes: i fattori scatenanti

Tra le cause scatenanti dell’herpes, le più rilevanti sono: eccessi alimentari, una prolungata esposizione alle lampade abbronzanti o al sole nelle ore più calde, la somministrazione di farmaci responsabili di un abbassamento delle difese immunitarie, condizioni di stress psicofisico e particolari condizioni atmosferiche.
Per diagnosticare l’Herpes non sono solitamente necessari esami medici, in quanto l’osservazione della sintomatologia visibile è sufficiente.

L’herpes:il decorso

Di solito l’herpes regredisce spontaneamente dopo 7-10 giorni dall’insorgenza dei primi sintomi: in questo caso le crosticine si distaccano scompaiono da sole.

L’herpes: come curarlo

E’ importante innanzitutto evitare il contatto delle labbra con il corpo di altre persone, in quanto l’herpes è un virus ad altissimo rischio di contagio.
Tra le altre cose da non fare per curare l’herpes e favorirne la guarigione ricordiamo l’uso di correttori o fondotinta per nascondere le antiestetiche manifestazioni del virus così come quello del rossetto.
Allo stesso modo, è importante non grattare le vesciche, in quanto il distaccamento della crosticina causerebbe la comparsa di una cicatrice.
Per quanto riguarda la cura dell’herpes, i metodi più blandi sono quelli basati sull’uso di creme ammorbidenti per le labbra, come il burro cacao, e tutti i preparati a base di tea tree, dall’azione disinfettante e antisettico.
Altrettanto utili possono essere, per la cura dell’herpes al primo stadio, semplici rimedi come l’applicazione prolungata di un cubetto di ghiaccio sulle labbra all’insorgere dei primi sintomi di herpes o di una goccia di tintura di propoli prima di andare a coricarsi.
Quando l’herpes non è più allo stato iniziale, solo farmaci specifici, acquistabili in farmacia e prescritti dal medico, possono portare alla guarigione.

L’herpes: come prevenirne la formazione e le recidive

Tuttavia, l’herpes è un tipo di infezione che, sebbene curabile, tende a recidivare, in quanto il virus scatenante rimane sempre latente nell’organismo all’interno dei gangli nervosi, per manifestarsi nuovamente non appena le condizioni scatenanti prima elencate si verifichino.E’ per questo molto importante prevenire la comparsa dell’herpes nella sua forma più acuta.
Una corretta alimentazione e la sana abitudine di fare moto regolarmente (almeno 30-40 minuti di attività fisica tre volte alla settimana) possono contribuire al buon funzionamento del nostro sistema immunitario e quindi, indirettamente, ostacolare l’insorgenza o la recidiva del virus dell’herpes.
Più in particolare, per quanto riguarda la dieta, è importante nutrirsi quotidianamente di alimenti ricchi di vitamina C, magnesio e ferro, come carne, pesce, latticini, agrumi, alghe, miele, pappa reale e propoli, frutta secca e integratori a base di proteine.