linux ubuntu

Da molti anni ormai il sistema operativo per eccellenza, quello presente su tutti i personal computer che andiamo ad acquistare, è quel Microsoft Windows, giunto dopo quasi vent’anni di carriera all’ultima versione, “seven”.

Ma di certo in tutti questi anni, anche gli utilizzatori profani, si saranno accorti di quante piccole problematiche il prodotto della Microsoft abbia avuto. Proprio per questo nel corso del tempo, una comunità di sviluppatori, ha cercato di mettere a punto una famiglia di sistemi operativi, Linux, migliore in termini di qualità ma sopratutto liberi.

Nelle varie distribuzioni di Linux, troviamo Linux Ubuntu, un sistema operativo veloce e completo, più stabile di Windows, dalla veste grafica molto simile ai prodotti della Microsoft (un tempo Linux era solo per sviluppatori ed esperti di informatica), con centinaia di applicazioni già installate e sopratutto sicuro sul fronte di virus ed intrusioni di Hacker.

Linux Ubuntu è sviluppato e focalizzato sull’utente e sulla facilità di utilizzo

Ed in più Linux ubuntu, come abbiamo detto scaricabile in modo libero dalla rete, può essere installato contemporaneamente a qualunque altro sistema operativo della Microsoft, in modo da permettere all’utente di scegliere con quale dei due far avviare la propria macchina.

L'interfaccia accattivante di Linux Ubuntu

L’interfaccia accattivante di Linux Ubuntu

Come installare ubuntu

Per avvicinarsi a Linux Ubuntu è stato creato “Wubi”, un software che permette l’installazione di ubuntu in modo semplice, veloce e non richiede alcuna conoscenza professionale del personal computer. Dobbiamo però sottolineare che l’installazione di Ubuntu tramite la procedura wubi, renderà il sistema operativo Ubuntu una applicazione installata su Windows; per apprezzare a pieno le prestazioni di Ubuntu è necessaria una installazione come vero e proprio sistema operativo, operazione che rimandiamo ad un futuro articolo. Per procedere all’installazione di Ubuntu, tramite wubi, è necessario scaricare l’applicazione “wubi” dal sito internet ufficiale, che ci permetterà di scaricare l’eseguibile per avviare il processo di installazione di Ubuntu.

Una volta effettuato il doppio click sull’icona, si aprirà una finestra che ci indica le operazioni principali da fare prima dell’installazione vera e propria: assicuratevi di aver selezionato l’Hard Disk corretto per sistemare i file di sistema (servono almeno 4gb liberi) e la lingua italiana. Dopo aver inserito un nome utente e la password necessari per l’accesso al sistema operativo.

Una volta fatto, cliccate sul tasto install che avvierà l’installazione di Ubuntu (ricordate che è necessaria una connessione ad internet). Nel giro di alcuni minuti (ovviamente dipende tutto dalla velocità della vostra macchina), l’operazione sarà completata e ci verrà chiesto di riavviare il sistema.

A questo punto Ubuntu è installato sul vostro pc: il sistema infatti prima di avviarsi ci chiederà con quale dei due sistemi operativo avviare. Seleziondo Ubuntu, in pochi secondi vi ritroverete come per magia nel fantastico mondo Linux. Dopo aver pazientato ancora qualche secondo, tempo necessario al software di completare il primo accesso il computer si riavvierà automaticamente: poi sarà necessario inserire il proprio nome utente e la password che accedere ad Ubuntu.

Uno dei passaggi per installare Ubuntu tramite l'applicazione wubi

Uno dei passaggi per installare Ubuntu tramite l’applicazione wubi

Come utilizzare Ubuntu

Ubuntu presenta, come dicevamo, un desktop simile a quello di Microsoft Windows, mentre in alto a sinistra torverete i tre menù principali: applicazioni (ce ne sono installate già tantissime e divise per tipologia ma con un semplice click è possibile ricercarne tantissime senza annose ricerche sulla rete), risorse, da cui è possibile accedere a tutti i nostri documenti presenti nell’Hard Disk (musica, filmati, foto) ed infine sistema, il pannello di controllo hardware di Linux Ubuntu.

Per navigare invece su internet, una volta stabilito il tipo di connessione (wireless o ethernet), basterò cliccare sull’icona di Firefox, il browser predefinito di Ubuntu per accedere ad internet. Ricordate, se non l’avesse fatto in automatico il sistema, di selezionare la connessione giusta prima di aprire il browser. Per spegnere il pc, invece basterà cliccare sull’ultimo pulsante in alto a destra e selezionare la voce arresta.

Se Ubuntu non vi avesse convinto del tutto, niente paura: accedendo tramite windows al pannello di controllo e cliccando sulla voce programmi e funzionalità (se avete Vista o Seven) o installazioni applicazioni (con XP) disinstallerete Ubuntu come un qualunque altro programma presente nel vostro personal computer.

Se incontrate difficoltà in queste operazioni e necessitate di supporto, non esitate a contattarci.

Video, come usare Ubuntu

video


Approfondimenti