Ragazzi, abbiamo bisogno di VOI: stiamo partecipando ad un contest e ci servono i vostri like su questo post (cliccate “Mi Piace” qui sopra)

Grazie per l’aiuto

Imparare l’inglese non è importante… ma è assolutamente necessario!
La crisi economica, ma soprattutto quella nel mercato del lavoro, ci sta mettendo davvero in ginocchio: le aziende in Italia ora stanno puntando verso altri mercati internazionali, visto che qui da noi sembra di non riuscire a vedere la fine del tunnel!

E allora, ecco che per lavorare oggi è fondamentale conoscere una lingua. E l’inglese è la Lingua (volutamente con la L maiuscola!). Diciamo che se conosci questo idioma, puoi essere tranquillo e non aver paura di dover per forza comunicare a gesti! e poi, al telefono come sarebbe possibile?

L’inglese serve. E non solo per un eventuale lavoro.
Pensiamo alle canzoni che ascoltiamo tutti i giorni, per esempio, quelle dei nostri cantanti americani preferiti. Oppure ai film holliwoodiani, ai cartoni animati, alle sit com… Molti siti internet in inglese, inoltre, non sono tradotti e conoscere la lingua anche solo per poter leggere un breve articolo, un’informazione o un pensiero di un nostro amico su Facebook è importante.

Oppure pensiamo alle nostre vacanze all’estero. Scena tipica: siamo in spiaggia e dobbiamo … rimorchiare! E’ ovvio che riuscire ad avvicinare una ragazza sfoggiando le proprie conoscenze linguistiche sarebbe già un punto a nostro favore… giusto?

Basta un po’ di buona volontà e voglia di mettersi in gioco, perchè non è mai troppo tardi per decidersi ad imparare l’inglese! Noi pensiamo che ci voglia anche un pizzico di curiosità!

Kaplan è un’azienda leader a livello internazionale per i servizi di istruzione e preparazione professionale e ha condotto una ricerca proprio su questo argomento: come imparare l’inglese.

Ecco l’infografica che riassume i risultati dell’indagine:

Come imparare inglese?Come imparare l’inglese?viaKaplan Blog

Secondo il 65% degli intervistati, per imparare l’inglese non c’è niente di meglio che frequentare un corso all’estero con altri studenti stranieri.
In effetti, non c’è niente di più utile del vivere la propria quotidianità in un paese straniero, in cui devi – inevitabilmente – utilizzare l’inglese per farti capire e conoscerlo per capire gli altri.
Quali sono i Paesi più indicati per impararlo?
Stati Uniti e Gran Bretagna sono pari merito, sempre secondo lo studio condotto da Kaplan, seguiti dall’Australia, ma anche dall’Irlanda, il Canada e la Nuova Zelanda.

Da questa ricerca, si può notare però come anche la tv, i film, la musica, i videogiochi e i fumetti possano aiutare a imparare e migliorare l’inglese.
Noi però, per imparare davvero la lingua, opteremmo per la prima opzione: un bel soggiorno-studio a Londra e il gioco è fatto!

E voi cosa ne pensate?

Scuole e corsi di inglese all’estero

video

Approfondimenti