La vostra auto usata è perfetta sia come meccanica che come estetica e volete venderla? Alcuni potenziali acquirenti hanno visto la vostra auto ma la brutta sorpresa è arrivata quando sono entrati nell’abitacolo e hanno sentito lo sgradevole odore di fumo di sigarette. Avere un abitacolo dell’auto contaminato dal fumo è anche molto sgradevole per le persone che salgono sulla vostra auto che non sono fumatori.

Il problema dell’odore di fumo imprigionato negli abitacoli delle auto è assai vasto visto che molte persone fumano all’interno della propria vettura. Risulta quindi fondamentale sbarazzarsi di questo odore da fumo prima di mettersi a vendere l’auto e per rendere più accogliente il proprio veicolo quando si trasportano delle persone che non tollerano l’odore di fumo.

Per togliere l’odore del fumo? il principio dell'”assorbimento”

Il concetto chiave per riuscire ad eliminare l’odore di fumo si chiama “assorbimento”. L’assorbimento è una proprietà scientifica che hanno certe sostanze che permette di attrarre altre particelle sulla loro superficie. I cattivi odori presenti all’interno di un’auto per esempio sono causati da numerose particelle sospese nell’aria che emanano lo sgradevole odore; bisogna quindi usare dei materiali assorbenti che riescano ad attrarre come dei magneti le particelle che creano i cattivi odori.

Si possono usare molti materiali “assorbenti”, ognuno con i suoi vantaggi e svantaggi. In questo articolo vedremo i due materiali più utilizzati.

Bicarbonato di sodio

Il bicarbonato di sodio è la scelta più semplice per eliminare il problema degli odori: molti di noi infatti conosce il potere del bicarbonato di sodio in questo senso, basta infatti posarlo su una superficie affinchè venga tolta ogni traccia di odore.

Ci sono due modalità per somministrare il bicarbonato di sodio nell’auto “da pulire”: secco oppure umido. Il bicarbonato di sodio umido è molto più efficace però è più difficile da rimuovere; è quindi consigliabile usare il bicarbonato di sodio in polvere secco. Dopo aver sparso il bicarbonato di sodio nella vostra auto, lasciarlo agire per più tempo possibile e poi andate a rimuoverlo con un panno e/o aspirapolvere. In questo modo l’odore di fumo sparirà dalla vostra auto!

E’ però importante sottolineare che in alcuni casi il bicarbonato di sodio può reagire su alcune superfici (per esempio su alcuni tipi di pelle), soprattutto quelle leggermente acide, ma questo è abbastanza raro. Inoltre, il bicarbonato è leggermente alcalino, e questo può causare la corrosione sulla superficie di contatto. Al fine di contrastare questi svantaggi dobbiamo dire che questi trattamenti vanno fatti in maniera molta occasionale e consigliamo di fare dei mini test sui vari materiali presenti nella vostra auto prima di spargere la polvere su tutta la superficie dell’auto.

Carbone di legna

L’utilizzo del carbone di legna per eliminare gli odori era molto conosciuto prima dell’avvento del bicarbonato di sodio: è infatti conosciuto come colloide naturale ovvero un sostanza con forti proprietà assorbenti. Il carbone di legna è quindi sorprendentemente efficace nella rimozione di cattivi odori.

Per eliminare i cattivi odori dell’auto potete usare il carbone di legna mettendolo in una scatoletta oppure potete spargerlo sul pavimento dell’auto. Dovrete però lasciare agire per molto tempo il carbone affinchè l’odore delle sigarette lentamente vada via.

La lentezza dell’azione del carbone nei confronti degli odori è però il principale svantaggio. Inoltre il carbone agisce meglio sulle particelle in sospensione e non molto sugli odori radicati nei materiali (è meglio usare il bicarbonato di sodio per questo fine).

Per avere il massimo risultano nelle lotta agli odori è quindi consigliato l’utilizzo di entrambi i prodotto: bicarbonato di sodio e carbone di legna! I metodi descritti in questo articoli sono inoltre utilizzabili per eliminare tutti gli odori sgradevoli presenti in un’auto, non solo il fumo.