oscar

oscar

Finalmente, dopo 15 anni dall’ultimo Oscar, anche l’Italia si aggiudica meritatamente il premio cinematografico più ambito, con il film “La Grande Bellezza” di Paolo Sorrentino. Nel 1998 fu Benigni a trionfare con “La vita è bella” che conquistò ben tre statuette: Miglior film straniero, Miglior attore protagonista, e Miglior Colonna Sonora.

La Grande Bellezza” fu presentato lo scorso maggio al Festival di Cannes e in quell’occasione fu molto apprezzato dalla critica ma non ottenne nessun riconoscimento ufficiale. Dopo l’uscita nelle sale americane, dove – a differenza dell’Italia – ha avuto una popolarità grandissima, il film è stato giustamente rivalutato: lo scorso gennaio gli fu assegnato il Golden Globe come miglior film straniero, nonché il riconoscimento come Miglior film in lingua straniera ai BAFTA (British Academy of Film and Television Arts).

Video: la premiazione di Paolo Sorrentino per “La Grande Bellezza”



A trionfare nella notte dell’86esima edizione degli Academy Awards, il pluripremiato “Gravity“, diretto da Alfonso Cuarón, con Sandra Bullock e George Clooney, che si è aggiudicato ben 7 statuette.

Il premio come Miglior Film è invece stato assegnato a “12 anni schiavo” diretto da Steve McQueen e prodotto da Brad Pitt, che compare anche nel cast della pellicola.

Tutti i premi assegnati nella notte degli Oscar, categoria per categoria

La Grande Bellezza - scena del film

La Grande Bellezza – scena del film

Miglior attore non protagonista: Jared Leto per “Dallas Buyers Club”.
Migliori costumi: Catherine Martin ritira il premio per “Il grande Gatsby”.
Miglior trucco: Adruitha Lee e Robin Mathews ritirano il premio per “Dallas Buyers Club”.
Miglior cortometraggio animato: Laurent Witz e Alexandre Espigares ritirano il premio per “Mr. Hublot”.
Miglior film d’animazione: Peter Del Vecho, Jennifer Lee e Chris Buck ritirano il premio per “Frozen”.
Migliori effetti speciali: Neil Corbould, David Shirk, Timothy Webber e Chris Lawrence ritirano il premio per “Gravity”.
Miglior cortometraggi: Kim Magnusson e Anders Walter ritirano il premio per “Helium”.
Miglior cortometraggio documentario: Nicholas Reed e Malcolm Clarke per “The Lady in Number 6: Music Saved My Life”.
Miglior documentario: Janet Friesen, Morgan Neville, Caitrin Rogers e Darlene Love ritirano il premio per “20 Feet from Stardom”.
Miglior film straniero: Toni Servillo, Paolo Sorrentino e Nicola Giuliano ritirano il premio per “La grande bellezza”.
Miglior montaggio sonoro: Christopher Benstead, Niv Adiri, Skip Lievsay e Chris Munro ritirano il premio per “Gravity”.
Miglior sonoro: Glenn Freemantle ritira il premio per “Gravity”.
Miglior attrice non protagonista: Lupita Nyong’o per “12 anni schiavo”.
Miglior fotografia: Emmanuel Lubezki ritira il premio per “Gravity”.
Miglior montaggio: Alfonso Cuaron e Mark Sanger ritirano il premio per “Gravity”.
Miglior scenografia: Beverley Dunn e Catherine Martin ritirano il premio per “Il grande Gatsby”.
Miglior colonna sonora: Steven Price ritira il premio per “Gravity”.
Miglior canzone originale: Kristen Anderson-Lopez e Robert Lopez per “Let it Go”, da “Frozen”.
Miglior sceneggiatura non originale: John Ridley ritira il premio per “12 anni schiavo”.
Miglior regia: Alfonso Cuaron per “Gravity”.
Miglior attrice: Cate Blanchett per “Blue Jasmine”.
Miglior attore: Matthew McConaughey per “Dallas Buyers Club”.
Miglior film: “12 anni schiavo”.