Il ct dell'Inter Mourinho
Il ct dell’Inter Mourinho


L’Inter dello “Special One”, Mourinho, non va oltre il pareggio per 1-1 contro i tedeschi del Werder Brema, ma resta comunque al comando del proprio girone con 4 punti, anche se in condominio con la rivelazione cipriota Anorthosis.

Al “Meazza” i nerazzurri partono subito forte, sfiorando il gol già nei primi minuti, grazie a una spettacolare semirovesciata di un ispirato Adriano. Il gol arriva, comunque, poco dopo, quando al 14′ un rimpallo mette davanti alla porta Maicon, che con freddezza supera con un pallonetto il portiere del Werder.

La partita si anima, i tedeschi cercano di reagire ma l’Inter in contropiede sfiora più volte il raddoppio. Nei minuti finali del primo tempo due grandi occasioni per parte, Pizarro centra il palo a portiere battuto per il Werder e salvataggio di Wise su Balotelli, per l’Inter.

Nella ripresa arriva il pareggio, siglato proprio dal peruviano Pizarro al 62′, da lì in poi finale di marca nerazzurra, ma i tedeschi tengono, salvati anche da un palo colpito dall’autore del primo gol, Maicon.

Partita spettacolare a Bordeaux, dove i girondini vengono sconfitti per 3-1 da una rimontante Roma.

Inizio scoppiettante dei francesi, che mettono sotto i giallorossi costringendoli nella propria area. Già al 18′, infatti, arriva il gol, siglato dallo straripante ex milanista Gourcuff, che con un bel diagonale supera Doni. Al 36′, però, l’espulsione del giocatore del Bordeaux, Henrique, riapre la partita. La Roma prende coraggio e nella ripresa raggiunge il pareggio grazie a Vucinic, abilissimo di testa a girare il pallone in rete, su corner. Il Bordeaux si disunisce, Spalletti ci crede e inserisce Baptista, che al 71′ porta la Roma in vantaggio con un gran gol su punizione. Il finale è tutto giallorosso, i francesi accusano l’essere con un uomo in meno da più di un tempo e capitolano al minuto 83 ancora una volta per colpa di Baptista, che segna il terzo gol chiudendo la gara.

Roma che sale, quindi, al terzo posto del girone con 3 punti, dietro a Cluj e Chelsea con 4 punti, chiude, fanalino di coda, il Bordeaux ancora a 0.

Approfondimenti