Pareggio per entrambe le italiane impegnate nel secondo turno della Champions League.

La Juventus non va oltre il 2-2 contro il Bate Borisov, nel freddo di Minsk. Il Bate si dimostra squadra temibile fin dall’avvio della gara, imperversa nella metà campo bianconera fino ad arrivare al gol al 17′ minuto con Kryvets, che si presenta solo davanti a Manninger, il quale sostituiva l’infortunato Buffon.

Il raddoppio dei bielorussi arriva pochi minuti dopo con Stasevich, che sfrutta un cross e insacca di testa. La Juve finalmente si sveglia grazie a un frizzante Giovinco che al 29′ mette una bella palla sulla testa di Iaquinta che facilmente supera il portiere del Bate, e al terzo minuto di recupero offre un altro assist allo stesso Iaquinta che chiude di sinistro pareggiando il conto.

Nella ripresa subito Bate pericoloso, prima Likhtarovich poi Volodko non sfruttano due grosse occasioni. La Juventus, poi, torna padrona del campo grazie anche a un finale in crescendo di capitan Del Piero, ma né lui né Nedved riescono a concretizzare.

Stessa sorte per il ritorno in Champion League dei viola, dopo otto anni, al Franchi di Firenze, la Fiorentina, infatti, non va oltre lo 0-0 contro i rumeni dello Steaua Bucarest.

Inizia subito con un brutto presagio la partita dei gigliati, il tanto atteso inno della Champions, che doveva sancire il ritorno tra le grandi, non parte per un guasto tecnico.

Parte comunque bene la squadra di Prandelli che si getta in avanti fin dall’inizio, sfiorando il gol con il solito Gilardino. Ma la Steaua, allenata dall’ex Lacatus, con il passare del tempo prende le misure e si rende pericolosa con le incursioni di Sevedo, che Jorgensen non riesce ad arginare.

Nel secondo tempo continua il possesso di palla dei viola che si rendono pericolosi, però, solo grazie a una punizione di Mutu che tocca il palo esterno. Nel finale entra anche Pazzini, ma il risultato, anche grazie a due miracoli di Frey, resta sullo 0-0.

Juventus che va, quindi, a 4 punti, dietro al Real Madrid che di punti ne ha 6, ma davanti al Bate Borisov che ha 1 punto e allo Zenit San Pietroburgo che ne 0.

Nel girone dei viola, invece, Bayern Monaco con 4 punti, Lione e Fiorentina con 2 punti e Steaua Bucarest a 1.

Champions League


Approfondimenti