La settima giornata di serie A conferma che l’Inter, al momento, è la squadra più in forma di tutte. I nerazzurri hanno dilagato all’Olimpico di Roma battendo la squadra di Spalletti per 4-0. Autori delle reti, Ibrahimovic doppietta, Stankovic e Obinna. Con questa vittoria il team allenato da Mourinho si conferma in testa alla classifica con 16 punti, distanziando di due lunghezze un terzetto inaspettato alla vigilia: Udinese, Catania e Napoli.

L’Udinese soffre maledettamente a Lecce, in vantaggio di due gol, ma tiene i nervi saldi e, grazie anche all’ingresso del cileno Sanchez che ha rilevato il nazionale Pepe, riesce a recuperare e, nel finale, sfiora anche il colpaccio con lo svizzero Inler che manca due buone occasioni allo scadere. Buon punto, comunque, per il Lecce di Beretta, che, dopo aver messo in crisi Inter e Lazio, si è confermato lottando alla pari con una squadra molto più tecnica come quella allenata dall’ottimo Pasquale Marino.

Continua il momento magico del Catania di Zenga che si aggiudica il derby siciliano battendo il Palermo per 2-0. Imbattibili sinora gli etnei sul proprio terreno: in 4 partite giocate al “Massimino”, Mascara e compagni hanno sempre vinto segnando 5 reti e non subendone nemmeno una. Il Palermo si conferma allergico ai pareggi e frena la sua corsa dopo due vittorie consecutive.

Il Napoli si conferma bestia nera della Juve e riesce nell’impresa portata a termine l’anno scorso battendo ancora una volta gli uomini di Ranieri, rimontando un gol di Amauri grazie alle reti dei due gioiellini Hamsik e Lavezzi. Anche i partenopei in casa hanno sempre vinto, battendo squadre del calibro di Fiorentina, Palermo e, appunto, la Juve, sempre più in crisi e lontana ben 7 punti dalla vetta.

Vittorie casalinghe per Milan, Fiorentina e Genoa. I rossoneri riscoprono un super Ronaldinho che con un rigore e un diagonale spegne la resistenza della Sampdoria, punita anche dal solito Pippo Inzaghi allo scadere. La squadra di Carlo Ancelotti ha ottenuto la bellezza di 4 vittorie e un pareggio nelle ultime 5 giornate, riscattando il pessimo avvio di campionato in cui furono battuti da Bologna e Genoa. Il Milan risale a quota 13 insieme a Lazio, Fiorentina e Atalanta. La Samp rimane ferma a 4 punti, frutto di 4 pareggi e ancora nessuna vittoria. Nella prossima giornata i blucerchiati se la dovranno vedere in casa contro il Bologna che è resuscitato
abbattendo la Lazio con due gol di Di Vaio e uno di Volpi. Inutile la rete del rientrante Rocchi in avvio di ripresa.

La Fiorentina
supera non senza difficoltà una Reggina in dieci per più di metà gara. A decidere, un rigore di Pazzini e una doppietta di Alberto Gilardino che sale in vetta alla classifica marcatori con 6 reti, insieme al laziale Zarate. Si fa difficile la situazione della Reggina, ultima con 2 soli punti.

Il Genoa si confemra formidabile al Marassi: 3 vittorie in 3 partite casalinghe. Domenica è stata la volta del Siena di Giampaolo, battuto per 1-0 (gol di Biava): i bianconeri toscani hanno ottenuto un solo punto in 4 trasferte. Pareggio tra Chievo e Atalanta, importantissima vittoria in zona salvezza per il Cagliari che con un gol di Acquafresca espugna l’Olimpico di Torino battendo i granata.

Questo il quadro completo della giornata:

7a giornata

   

18-19 ott 2008

   
     

Partita

risultato

 

Bologna-Lazio

3-1

5′ Volpi, 12′ e 26′ Di Vaio, 51′ Rocchi (L)

Catania-Palermo

2-0

69′ Martinez, 87′ rig. Mascara

Chievo-Atalanta

1-1

45+4′ Mantovani, 61′ Ferreira Pinto (A)

Fiorentina-Reggina

3-0

40’pt rig. Pazzini, 75′ e 81′ Gilardino

Genoa-Siena

1-0

20′ Biava

Lecce-Udinese

2-2

32′ Tiribocchi (L), 53′ aut.Domizzi (U), 58′ Sanchez, 71′ D’Agostino

Milan-Sampdoria

3-0

55′ rig. e 66′ Ronaldinho, 90′ Inzaghi.

Napoli-Juventus

2-1

61′ Amauri (J), 64′ Hamsik, 80′ Lavezzi

Roma-Inter

0-4

5′ e 47′ Ibrahimovic, 54′ Stankovic, 56′ Obinna

Torino-Cagliari

0-1

86′ Acquafresca

Approfondimenti