La gara di spada maschile a squadre, svoltasi a Pechino il 15 agosto scorso, ha visto gli azzurri Stefano Carozzo, Matteo Tagliariol, Diego Confalonieri e Alfredo Rota qualificarsi al terzo posto.

Il capitano della squadra, Alfredo Rota, ha dichiarato al termine della gara: ”Siamo contenti per questo bronzo, anche se puntavamo all’oro. Il tabellone non ci ha aiutato particolarmente, mettendoci davanti i campioni del mondo, squadra che al momento è di mezzo gradino più in alto di noi. Volevamo la medaglia e alla fine è arrivata”.

Medaglia d’oro per la Francia, vincitrice con un punteggio di 45 punti contro quello di 29 sulla Polonia; medaglia d’argento per la Polonia (la seconda per loro nella spada maschile a squadre).

Il trevigiano Matteo Tagliariol, già vincitore dell’oro, è l’atleta azzurro più premiato dei Giochi Olimpici di Pechino. A causa dell’infortunio subito( lo stiramento del quadricipite della gamba destra in un affondo con il cinese Dong) ha dovuto abbandonare la gara dopo un 1′ e 23”, ed è stato sostituito dalla riserva Stefano Carozzo.

Il Ct Carlo Carnevali ha così commentato la prestazione degli azzurri: ”Sapevamo di essere preparati, per cui eravamo speranzosi. Il bilancio finale è ottimo, l’oro di Tagliariol dopo 48 anni e questo bronzo ci ripagano delle critiche, anche in giuste ricevute in passato. La spada, qui a Pechino, ha ritrovato lo spazio che merita. La sconfitta in semifinale ci può stare, abbiamo perso con i più forti, ma anche noi abbiamo dimostrato di esserci.”

Immagine tratta da:
http://sportracingandfun.forumcommunity.net

Neive, panorama

Bronzo spada maschile a squadre – Olimpiadi Pechino

Approfondimenti