Bressanone

Situata in Trentino-Alto Adige, Bressanone è una città millenaria: fondata nel 901, è la più antica del Tirolo. Puo’ essere considerata la “capitale” della Valle Isarco, per il prezioso patrimonio artistico e culturale che racchiude e che respira nelle vie tipicamente medievali e negli scenari naturali che si aprono al confluire dell’Isarco e della Rienza.

Bressanone, panorama
Bressanone, panorama


Cenni storici di Bressanone

Le origini di Bressanone sono antichissime: i primi insediamenti, riferibili alla regione di Stufles, risalgono, come i ritrovamenti archeologici testimoniano, all’età mesolitica.

Ritroviamo Bressanone nel 590 d.C., quando venne annessa al Ducato della Baviera; nel 1027 la città venne data in dono, essendo parte della Val d’Isarco, al vescovo Hartwig.

Nel 1806 la città, che nel medioevo era divenuta un importante centro artistico e culturale, venne posta sotto il dominio bavarese, ma nel 1814 tornò a fare parte dell’Austria.

Alla fine della guerra Bressanone venne annessa insieme all’Alto Adige al Regno d’Italia.

Itinerari e luoghi da visitare di Bressanone

Il fulcro del centro storico è Piazza Duomo, sul cui fianco sorge la colonna millenaria, una colonna marmorea che venne eretta per festeggiare i primi mille anni della città sede del vescovo. Alla base della colonna è infatti raffigurato il vescovo Zaccaria, insieme agli avvenimenti che hanno segnato la storia della città.

Da vedere anche il quartiere Via Portici Minori e Via Portici Maggiori, così chiamati per i portici quattrocenteschi che qui si possono ammirare. Caratteristici i negozi e soprattutto le medievali case merlate di via Portici Maggiori.

Duomo di Bressanone

Duomo di Bressanone
Duomo di Bressanone


Conosciuto anche come Duomo di Maria Assunta, risale al X secolo, quando venne intitolato a Maria Assunta in cielo.

La costruzione attuale presenta uno stile romanico; sopra l’ingresso principale spicca lo stemma del papa regnante.

L’interno, a croce latina con tre navate, ospita affreschi del Troger, uno dei più’ importanti pittori barocchi dell’Alto Adige, autore, assieme ad altri grandi artisti come Cignaroli, Linder e Schòpf, delle nove pale dell’altare maggiore. Notevoli i tre antichi organi.

Accanto al Duomo, da vedere il Chiostro del Duomo, un’antica struttura architettonica che presenta elementi romanici e gotici; notevole la volta a crociera, sulle cui pareti laterali si trovano sarcofagi di illustri personaggi dell’antichità. Nella cappella a cui si accede attraverso una porta del chiostro, sono da ammirare affreschi del XIV e XV secolo.

Palazzo vescovile

Palazzo Vescovile
Palazzo Vescovile


Antica residenza del Vescovo, quando ancora il vescovo era presso Bressanone. Il palazzo, antica residenza vescovile, presenta logge rinascimentali disposte su tre piani. Due delle facciate esterne sono a logge rinascimentali decorate in porpora, le altre due sono invece in stile barocco.

All’interno del palazzo è allestito il Museo Diocesano, che ospita reperti di arte sacra medioevale, rinascimentale e barocca e, in inverno, una mostra di presepi. Da ammirare all’interno del Museo il Tesoro del Duomo, lappartamento vescovilee gli arredi dell’appartamento imperiale, con i suoi affreschi, gli stucchi e la tappezzeria veneziana di seta. L’appartamento imperiale era riservato all’imperatore e al suo seguito quando venivano a fare visita al vescovo.

Museo diocesano, appartamento imperiale, Sala dei Ricevimenti
Museo diocesano, appartamento imperiale, Sala dei Ricevimenti


Proprio accanto al Palazzo Vescovile sorge il giardino dei Signori, un bellissimo giardino floreale che è stato ricostruito nel 1991. Nelle sue 4 aiuole fioriscono ortaggi e fiori variopinti.

Palazzo municipale

Il palazzo, sede del municipio di Bressanone, sorge tra la strada dei Portici Maggiori e piazza Duomo. La costruzione attuale presenta una facciata in stile rinascimentale e un tetto merlato tardo-medievale.

Al suo interno sono conservati dipinti risalenti al 1900.

Il palazzo è sede attuale della sala consigliare e degli uffici del sindaco e degli assessori.

Eventi e folklore a Bressanone

Da non perdere il caratteristico Mercatino di Natale, che ogni anno viene allestito dal 28 novembre al 6 gennaio in Piazza Duomo per celebrare la tradizione secolare del presepe di Bressanone.

Il Mercatino è’ ricco di stand nei quali gli artigiani espongono i loro lavori, come presepi, sfere e angioletti in vetro, sculture in legno, ceramiche fatte a mano e candele. Numerosi anche gli stand gastronomici dedicati alle specialità dell’Alto Adige.
La carrozza di Natale poi offre in questo periodo, ogni sabato e domenica, una passeggiata tra le meraviglie del centro storico di Bressanone.

Per tutta la durata del Mercatino, sono previste anche molte iniziative, come mostre e spettacoli musicali.

Da ricordare anche la famosa sagra gastronomica “Kuchlkirchtig“, che si svolge da più di vent’anni offrendo non solo degustazioni delle specialità gastronomiche della Val d’Isarco, ma anche escursioni allietate da canti e musica.

Il Mercato Storico del Pane e dello Strudel Altoatesino di Bressanone si svolge dal 28 al 30 ed è dedicato ai dolci e al pane altoatesino, le cui specialità vengono esposte ed offerte alla degustazione dai fornai e pasticceri che si “esibiscono” per l’occasione anche nella cottura di pani e dolci.

Bressanone addobbata per il Natale
Bressanone addobbata per il Natale


Tradizione enogastronomica di Bressanone

Tra i piatti tipici di Bressanone troviamo quelli poveri e semplici della tradizione del Sud Tirolo: le zuppe, la torta di grano saraceno e i canederli tra i primi, i formaggi; lo speck, i wurstel e le costolette di cervo con salsa d’uva tra i secondi.

Tra i dolci, gustosi lo strudel e il tortino di riso alla cannella.

Immagini tratte da:

http://wikipedia.org

Home

Approfondimenti