Tifosi Viola
Tifosi Viola


Questa sera torna la Champions League con la terza giornata, in campo a Monaco la Fiorentina contro il Bayern Monaco. Il Bayern Monaco guida il girone F con 4 punti seguito dalla Fiorentina e Lione con 2 punti e lo Steaua Bucurest con 1 punto.

Quello di stasera è il primo confronto ufficiale tra Bayern Monaco e Fiorentina quindi non esistono rivalità dal passato anche se la presenza dell’ex viola Luca Toni ha spinto oltre 5000 tifosi viola a seguire la propria squadra in Germania.

Formazioni in campo Bayern Monaco Fiorentina

Queste le formazioni di Bayern Monaco e Fiorentina per la terza giornata di Champions League

Bayern (4-4-2): Rensing 6.5, Oddo 6, Lucio 6, Demichelis 6.5, Lahm 6 (1′ st Lell 6), Schweinsteiger 7 (20′ st Borowski 6) , Van Bommel 6, Ze’ Roberto 7, Ribery 6.5, Klose 6.5, Toni 6.5 (12′ Podolsky 6). (22 Butt, 5 Van
Buyten, 16 Ottl, 20 Sosa). All.: Klinsmann 7.

Fiorentina (4-3-3): Frey 7, Zauri 6, Gamberini 5.5, Dainelli 5, Vargas 4 (29′ st Gobbi sv), Kuzmanovic 6, Felipe Melo 6.5, Montolivo 5, Santana 6 (19′ st Jovetic 6), Gilardino 5.5, Mutu 6. (13 Storari, 44 Masi, 4 Donadel, 29 Pazzini, 9 Osvaldo). All.: Prandelli 5.

Arbitro: Olegario Benquerenca (Por) 6.

Reti: nel pt 4′ Klose, 25′ Schweinsteiger; nel st 45′ Ze’ Roberto.

Angoli: 10 a 4 per la Fiorentina.

Ammoniti: Kuzmanovic, Oddo, Dainelli e Gobbi per gioco falloso e Ribery per comportamento non regolamentare.

Recupero: 1′ pt e 2′ st.

Precedenti Bayern Monaco Fiorentina

Come già detto quello di stasera è il primo confronto ufficiale tra Bayern Monaco e Fiorentina.

11 precedenti tra Bayern Monaco e formazioni italiane

3 vittorie per il Bayern Monaco

4 pareggi

4 vittorie per le formazioni italiane

3-0 Risultato Bayern Monaco Fiorentina

Sconfitta per i viola che a Monaco di Baviera ritrovavano l’ex Toni. Partenza fulminante dei tedeschi che nei primi minuti impegnano subito Frey con Ribery e Klose. Ed è proprio l’attaccante di origine polacca che già al 4’ trafigge il portiere viola dopo una fuga, malamente contrastato da Vargas.
La Fiorentina man mano ritrova se stessa e comincia a condurre la partita sfiorando il gol con Montolivo, ma al 25’ è il Bayern che raddoppia grazie a un gran sinistro di Bastian Schweinsteiger.
I viola non si scompongono e cercano in tutti i modi di riaprire la partita, ma mancano di freddezza sotto porta prima Felipe Melo, che solo davanti al portiere spedisce a lato, poi, Gilardino, che colpisce la traversa con un colpo di testa, nella ripresa sbaglia anche Mutu.
Al 90’ la beffa finale con il gol del tre a zero siglato da Zè Roberto.
Classifica che si complica per i viola che rimangono a 2 punti, davanti solo allo Steaua con 1 punto e dietro a Lione, terzo, con 5 punti, e Bayern, primo, con 7 punti.

Approfondimenti