Di auto elettriche si parla da tempo, ma la Tesla Motors promette un’auto dalle prestazioni eccezionali e dalle linee accattivanti che ha coinvolto grossi nomi quali i fondatori di Google, l’inventore del sistema Paypal e la casa automobilistica Lotus.

I nomi della società  e dell’auto (Tesla Roadster) ricordano uno dei più geniali scienziati del nostro secolo, il primo a teorizzare l’elettrosmog e a studiare a fondo il campo magnetico terrestre, convinto che il magnetismo della terra, sfruttato in maniera opportuna poteva costituire una fonte energetica illimitata, pulita e gratuita.

Concetto alla base del fatto straordinario di cui la città  di Buffalo (New York -USA), fu testimone nel 1931.

Collaboratore dello scinziato fu Petar Savo, giovane parente di Tesla. I due collaudarono più volte un auto elettrica, alimentata dal magnetismo terrestre.

Westinghouse Electric e Pierce-Arrow avevano preparato questa automobile sperimentale seguendo le indicazioni di Tesla. (George Westinghouse aveva acquistato dallo scienziato i brevetti sulla corrente alternata per 15 milioni di dollari all’inizio del 20° secolo.)
Per le sperimentazioni era stato scelto il modello Pierce-Arrow Eight del 1931, il motore a combustione interna era stato rimosso, lasciando intatti frizione, cambio e trasmissione. La normale batteria da 12 volt rimase al suo posto, ma alla trasmissione era stato accoppiato un motore elettrico da 80 CV.

Tesla collegò un dispositivo, delle dimensioni di una valigetta, al motore dell’auto, posizionandolo sotto il cruscotto dal lato passeggero.

La prima prova vide impegnata l’auto per circa 80 chilometri nelle campagne di Buffalo dove venne spinta fino a 145 km/h , sempre con lo stesso livello di silenziosità  del motore.
Mentre percorrevano la campagna, Tesla confidò a Savo che quel dispositivo poteva alimentare il veicolo per sempre, e addirittura soddisfare il fabbisogno energetico di un’abitazione – con energia in avanzo.

Tesla dichiarò che il suo dispositivo era semplicemente un ricevitore per una “misteriosa radiazione, che proviene dall’etere” la quale “era disponibile in quantità  illimitata” (la risonanza di Schumann, ovvero la pulsazione del campo magnetico terrestre, dalla frequenza attorno agli 8 hertz).

Nei successivi otto giorni Tesla e Savo provarono la Pierce-Arrow in percorsi urbani ed extraurbani, dalle velocità  estremamente lente ai 150 km/h. Le prestazioni erano analoghe a quelle di qualunque potente automobile pluricilindrica dell’epoca, compresa la stessa Pierce Eight col motore da 6.000 cc di cilindrata e 125 CV di potenza.

Tesla Roadster


Tornado a Tesla Motors, qualcuno crede che sia stato riesumato il segreto dell’illustre scienziato che invece sembra essere andato perduto alla sua morte. Di fatto il cuore della vettura è un motore elettrico in grado di sviluppare 185 CV.

Una delle caratteristiche dei motori elettrici è che il consumo minore si ha con il maggiore utilizzo del motore e che l’erogazione massima della potenza avviene al minimo numero di giri. Il motore è alimentato da batterie al litio, gestite elettronicamente. Probabilmente la trovata migliore del progetto, è stata la riduzione dello spazio occupato dalle batterie a parità  di efficacia; fino ad ora, infatti, avevamo visto veicoli elettrici con ingombri eccessivi. La miniaturizzazione consente di risparmiare peso e immagazzinare maggiore energia in minore spazio cioè più autonomia e maggiori prestazioni.

Sull’auto è installato un dispositivo in grado di recuperare energia dal momento in cui si frena o si rallenta. L’energia prodotta durante una frenata non è utile per il motore, ma è recuperata e usata per ricaricare le batterie. Tesla Roadster promette un’autonomia di 400 chilometri e un costo di utilizzo più basso di qualsiasi altra vettura.

A quanto pare le richieste per l’anno in corso sono di 900 unità  e la società  ora accetta prenotazioni per il 2009….non ci resta che attendere il responso della strada.

…ricordiamo che…
Nikola Tesla è stato un fisico, inventore e ingegnere serbo naturalizzato statunitense nel 1891. Negli Stati Uniti Tesla fu tra gli scienziati e inventori più famosi.

Approfondimenti