Alessandra Sensini, oro a Sydney e bronzo ad Atene
Argento nel windsurf per Alessandra Sensini


E’ la 20esima medaglia per gli azzurri ai giochi Olimpici di Pechino.

La campionessa grossetana di windsurf Alessandra Sensini si è qualificata infatti seconda nella finale di vela, specialità  Rs:x. La Medal Race ha visto vincitrice la cinese Yin Jian; terzo posto sul podio per la britannica Bryony Shaw.

Molto discussa la decisione dei giudici di penalizzare la spagnola Alabau per un contatto di tavola con la britannica. Sta di fatto che a trarre vantaggio dalla penalizzazione della Alabau è stata la cinese Yin, conquistando automaticamente il primo posto.

A chiudere la carriera della 38enne campionessa grossetana Alessandra Sensini, è la medaglia d’argento conquistata con una prestazione incredibile, da fuoriclasse, alla sua quinta partecipazione ai Giochi, in una disciplina inserita per la prima volta nei giochi olimpici.

Classificatasi terza ai Campionati del Mondo Giovanili, nel 1987, Alessandra partecipa nel 1992 alle Olimpiadi di Barcellona, conquistando il settimo posto. Ad Atlanta 1996 conquista il bronzo, e nel 2000, alle Olimpiadi di Sydney, la medaglia d’oro. Nel 2004 si presentò alle Olimpiadi di Atene tra le favorite, conquistando il settimo posto e vincendo la medaglia di bronzo. Nel 2006 si è laureata campionessa mondiale nella nuova classe RS:X.

Da Firenze Riccardo Nencini, presidente del Consiglio regionale, ha commentato il successo della Sensini alle olimpiadi di Pechino parlando della grande gioia con cui tutta la Toscana ha accolto la notizia. “L’argento di oggi e’ l’ennesima dimostrazione della classe, della serieta’ atletica e della tenacia di questa straordinaria atleta“, ha affermato Nencini.

Approfondimenti