Amministratore-condominio


L’amministratore di condominio, una figura sempre più diffusa in Italia.
In Italia la figura dell’amministratore di condominio, che secondo l’art. 1129 del codice civile è obbligatoria nei condomini composti da più di 4 unità immobiliari, è sempre più diffusa. Se si considera che, secondo dati recenti forniti dal CENSIS, i condomini in Italia sono circa 1 milione, si comprende perché gli amministratori di condominio in Italia sono circa il triplo di quelli presenti in tutti i paesi dell’Unione Europea messi insieme.

Amministratore di condominio: requisiti e competenze

Negli ultimi 50 anni la complessità dell’attività dell’amministratore condominiale è cresciuta di pari passo con l’evolversi della normativa regolante la vita all’interno del condominio.
Oggi l’amministratore di condominio è un professionista le cui competenze sono ben definite dal codice civile. Il suo principale compito è la gestione delle parti che i condomini condividono: egli deve garantire l’applicazione delle norme di sicurezza stabilite all’interno dell’UE e dello Stato, occuparsi dei preventivi, tenere sotto controllo la sicurezza di tutti gli impianti del condominio, seguire l’esecuzione dei lavori di manutenzione, regolare i rapporti tra i condomini facendo in modo che il regolamento di condominio da lui stabilito non venga infranto.
Data la complessità delle sue mansioni, l’amministratore di condominio deve quindi possedere non solo determinati requisiti personali , quali attitudine alla mediazione e capacità organizzativa, ma anche competenze specifiche, di ordine sia amministrativo che giuridico.

Come diventare amministratore di condominio: i requisiti e il percorso formativo stabiliti dalla normativa vigente

I requisiti obbligatori per divenire amministratore di condominio sono stabiliti dalla normativa (L. 220/2012), entrata in vigore il 18 giugno 2013. A meno che il soggetto non sia uno dei condomini dello stabile e non abbia già svolto la stessa attività per almeno un anno, egli dovrà possedere un diploma di scuola media superiore. Un requisito preferenziale è rappresentato da una laurea in discipline giuridiche o economiche.
Al diploma o laurea dovrà seguire un corso di formazione professionale per amministratori di immobili e, dopo il conseguimento del diploma professionale e dell’abilitazione alla professione, continue attività periodiche di formazione e di aggiornamento in materia di amministrazione di condominio (almeno 15 ore all’anno).
Secondo il D.M. 140 del 13.8.2014, i corsi di formazione dovranno articolarsi in almeno 72 ore, ed essere in parte costituiti da esercitazioni pratiche.
I corsi abilitanti alla professione di amministratore di condominio sono organizzati dalle singole associazioni di categoria nelle provincie in cui hanno sede.

La figura professionale dell’amministratore di condominio: l’importanza della formazione

video

Corso amministratore di condominio: i corsi ANAPI

L’Associazione Nazionale Amministratori Professionisti di Immobili, fondata nel 2005, fa parte delle Associazioni Professionali che forniscono l’attestato di qualità. I corsi di formazione professionale erogati nelle 18 sedi provinciali dell’ANAPI (clicca qui per il programma dei corsi amministratore condominio)rispettano il regolamento ministeriale in materia di formazione e aggiornamento dell’amministratore di condominio professionista.
E’ utile sapere che l’associazione dà anche la possibilità di seguire corsi online di preparazione alla professione grazie ad una piattaforma e-learning.

Corso amministratore di condominio: i corsi Anaip

Come si legge sul sito, “Costituita il 4 marzo 1992, l’ANAIP – Associazione Nazionale Amministratori Immobiliari Professionisti – è la più “storica” delle realtà associative del settore a livello nazionale”. L’associazione si propone di promuovere innovazione e sviluppo della cultura del condominio, facendo della formazione il proprio punto di forza.
Lo statuto dell’associazione prevede un Centro Studi Nazionale, il cui compito è lo sviluppo di “ tutte le attività culturali necessarie ad un’adeguata formazione ed aggiornamento professionale degli associati ANAIP”.
I corsi di Formazione e aggiornamento si svolgono nelle sedi regionali e provinciali dell’ANAIP.

Corso amministratore di condominio: i corsi Anaci

L’Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari è stata fondata nel 1995 con la fusione di ANAI e AIACI (Associazione Italiana Amministratori di Condomini e Immobili). Con oltre 8000 amministratori professionisti associati, è una delle più grandi e importanti associazioni nazionali.
E’ infatti l’unica tra queste ad essere accreditata al Parlamento Europeo e ad essere presente con una sede in ogni provincia italiana. Sul sito è possibile consultare un dettagliato elenco dei corsi di formazione e aggiornamento previsti per ogni sede. Gli iscritti hanno la possibilità di accedere a una sezione dedicata alla consultazione di leggi e sentenze e di accedere ad una banca dati on-line per avere assistenza in tempo reale sulle varie esigenze che la professione puo’ presentare.

Offerte di lavoro per amministratore di condominio

Qui di seguito alcune offerte che ruotano attorno al condominio:


Lavoro condominio , offerte di lavoro condominio , Jooble

jooble