batterio

E’ allarme in Germania per un’epidemia causata dal batterio Escherichia coli che ha già causato 3 morti e 80 pazienti sono molto gravi. I focolai sono sono partiti dalle stesse zone che hanno causato l’allarme diossina.

Non è ancora chiara la causa di questo allarme in Germania ma si pensa che un ceppo modificato molto virulento del batterio Batterio E-coli sia presenti in alcuni alimenti diffusi tramite la grande distribuzione. La malattia si contrae principalmente con il consumo di alimenti contaminati, come la carne cruda e latte non pastorizzato.

Cos’è il batterio Escherichia coli

L’Escherichia coli è un batterio che normalmente vive all’interno dell’intestino umano, con funzioni del processo digestivo, e non causa problemi. Alcuni ceppi del batterio produce però una particolare tossina simile al colera con diarrea e disidratazione e in casi molto rari porta alla sindrome emolitica-uremica, la sindrome che sta causando l’attuale problema in Germania.

E. coli enteroemorragico, i sintomi della ehec

I sintomi causati dalla contrazione di un ceppo di E. coli enteroemorragico sono: crampi addominali e diarrea, spesso insieme a sangue, vomito e febbre.

Il periodo di incubazione dell’ehec va da 3 a 8 giorni, con una media di 3-4 giorni. Di norma si guarisce in circa 10 giorni però in genere gli anziani e i bambini possono sviluppare la sindrome emolitica-uremica (l’attuale problema in Germania) che può essere letale. Dalle statistiche si stima che circa il 10% di persone con un’infezione ehec sviluppi poi la sindrome emolitica-uremica con un indice di mortalità pari al 3-5%.

Ricordiamo che nel 1996 in Giappone, si ebbero quasi 10mila casi di ehec causati di germogli di ravanelli contaminati mangiati nelle mense scolastiche.

video