Acqua, il rimedio naturale alle rughe


L’importanza dell’acqua è innegabile, acqua è vita, come il sole, ma ora sembra che possa avere anche un ruolo determinante nell’invecchiamento della pelle e che preservare l’acqua sia il miglior processo contro le rughe e l’invecchiamento.

Invecchiare meno si può? La risposta agli scienziati

La notizia risale a qualche giorno fa: ricercatori del colosso cosmetico Procter & Gamble hanno studiato il perché alcune persone “invecchiano” più velocemente e per fare questo hanno usato i risultati e le tecniche del Progetto Genoma, il programma internazionale di mappatura del Dna umano. Da quanto è emerso dallo studio, uno degli aspetti più importanti nel processo d’invecchiamento o, al contrario, di mantenimento della giovinezza della pelle risiede proprio nell’acqua, che a sua volta viene assorbita e conservata dalla nostra pelle. Gli scienziati hanno individuato i 1.500 geni che determinerebbero l’invecchiamento, che governano processi come l’idratazione della pelle, il crollo del collagene, e i fattori infiammatori. A seguito di ciò, pare ci siano 8 modi in cui la pelle invecchia. Questi modi sono controllati ciascuno da un insieme di geni diversi.

Il sogno dell’eterna giovinezza

Le rughe in particolare, pare siano condizionate dal processo d’invecchiamento delle cellule causato dal compromesso funzionamento dei 700 geni che si occupano di mantenere idratata la pelle. Allo stesso modo è molto importante il livello di collagene.
Anche se i geni sono senz’altro coinvolti nel determinare come e quando la pelle inizia a invecchiare, è anche vero che tutto questo influenza per circa il 30% questi processi per cui, sostengono i ricercatori, c’è ancora molto spazio per intervenire.
In seguito a questa importante e rivoluzionaria scoperta, gli scienziati si ritengono molto soddisfatti poiché questo darà la possibilità di sviluppare dei prodotti efficaci come non è mai stato fatto prima, intervenendo sui fluidi rallentando il processo d’invecchiamento della pelle e la comparsa delle antiestetiche rughe.

Il business dei cosmetici, stop alle rughe

Questa scoperta si prepara così ad aprire le porte a un importante business:

le industrie cosmetiche inizieranno a intervenire sulle nuove creme per farle agire direttamente sul Dna, in modo da controllare al meglio i meccanismi che ne determinano l’invecchiamento e la comparsa delle antiestetiche rughe. Tuttavia non bisogna però dimenticare che “la perdita della giovinezza” dipende anche da altri fattori, o meglio dagli stili di vita adottati: dal fumo, dall’esposizione eccessiva al sole; dall’ alcool; dallo scarso riposo notturno e da un’alimentazione non regolare.